Inoltre ci sarà il green pass obbligatorio dal 5 agosto e nuovi parametri per i cambi di colore

Appare sempre più a rischio il Palio Straordinario che tutta Siena sogna per non vivere un altro anno senza la Festa. Sembra infatti sempre più probabile il prolungamento dello stato di emergenza fino al 31 dicembre, circostanza che di fatto rende impossibile l’organizzazione di una carriera straordinaria.

Questo è quanto trapela dalla cabina di regia che si è da poco conclusa e che prelude al decreto legge che ora è al vaglio del Consiglio dei Ministri. Inoltre ci sarà il green pass obbligatorio dal 5 agosto e nuovi parametri per i colori da assegnare alle zone.

GREEN PASS OBBLIGATORIO DAL 5 AGOSTO

Il green pass al bar e al ristorante dovrà essere esibito solo al tavolo, se la consumazione avverrà all’interno del locale. Non all’aperto né tantomeno al bancone. Le norme, spiegano fonti di governo, dovrebbero entrare in vigore dal 5 agosto, dando così il tempo agli operatori di adeguarsi alle nuove misure anti-Covid.

In palestra solo se muniti di green pass. Senza ‘passaporto vaccinale’ si dovrà rinunciare allo sport al chiuso. Green pass anche per andare al cinema o al teatro. Lo stesso per assistere alle partite negli stadi e ai concerti, ma sono ancora “in via di definizione le soglie di riempimento. Le discoteche resteranno chiuse, anche in zona bianca.

La quarantena di 14 giorni, in caso di contatto diretto con una persona affetta da Covid, sarà ridotta per chi è in possesso di green pass, ma non è stato ancora deciso di quanto verrà accorciata.

CAMBI DI COLORE, NUOVI PARAMETRI

Cambiano i parametri per i passaggi di colore legati al rischio Covid. La cabina di regia ha stabilito nel 10% l’occupazione dei posti letto nelle terapie intensive e il 15% delle ospedalizzazioni per decretare il passaggio dalla zona bianca a gialla.

STATO DI EMERGENZA FINO AL 31 DICEMBRE

Confermata la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre.

IPOTESI TAMPONI GRATIS PER UNDER 18

Tamponi gratis per gli under 18, a prezzi calmierati per chi – a causa di alcune patologie o perché in stato di gravidanza – non può vaccinarsi. E’ una delle proposte avanzate in cabina di regia dal capodelegazione M5S Stefano Patuanelli. La proposta è in queste ore in corso di valutazione, si stanno verificando i costi economici per poter eventualmente dare il via libera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui