Covid e ripartenza: due nuovi ristoranti aperti in città

Da un anno a questa parte abbiamo assistito alle numerose manifestazioni di protesta di coloro che lavorano nel settore della ristorazione, ma in tutto questo buio ci sono anche delle note positive; chissà che non sia proprio la luce in fondo al tunnel che tutti ci auriamo. Emanuele Santoro e Ciro Fontanella, insieme alla moglie Carmela D’ambrosio, sono dei “Ristoratori Coraggiosi” che, proprio in un momento come questo, hanno deciso di aprire delle nuove attività. Emanuele Santoro, che fino a poco tempo fa era il responsabile del ristorante “Il Biondo”, si è messo in proprio e ha aperto un nuovo ristorante in Piazza del Mercato, “A casa tua“.

“Benvenuti a “casa vostra” – afferma Emanuele Santoro -. Il concetto del mio ristorante è proprio questo, far sentire il cliente a casa sua. E’ un locale che ha molti posti a sedere e tante sale dove posso far rispettare il distanziamento, quindi la speranza è quella che le restrizioni si allentino e si possa tornare a lavorare anche all’interno dei locali. La decisione di allontanarmi dal “Biondo” è semplicemente per fare un passo avanti nella mia carriera, ho ritenuto che fosse giunto il momento di fare il proprietario. Stiamo cercando di costruire una bella carta dei vini e faremo un’offerta sia di carne che di pesce con cui, provenendo dalla Puglia, ho una dimestichezza quasi naturale. Credo che il coprifuoco sia una barzelletta perché non vedo differenza fra alzarsi da tavola alle 22 o alle 23. Vanno probabilmente aumentati i controlli ma la situazione andrebbe regolarizzata con più tranquillità; se il distanziamento sociale viene rispettato alle 10 di mattina deve essere rispettato anche alle 2 di notte.”

Ciro Fontanella e la moglie Carmela D’ambrosio invece hanno preso in gestione l’attività di Bar e Ristorante che si trova all’interno del “Circolo Tennis Siena“, a Vico Alto. Una coppia di ristoratori navigati che hanno altri due locali molto rinomati a Buonconvento, una pizzeria e un ristorante, “Branduccio”, al quale si ispira proprio la loro nuova attività all’interno del circolo. Inoltre ci hanno raccontato la curiosa esperienza di aver cucinato per Obama quando era in visita a Siena.

“Abbiamo avuto – sostiene Carmela D’Ambrosio – la proposta di prendere in gestione il ristorante del circolo e, nonostante il momento, siamo riusciti a progettare una rinascita. La nostra esperienza, quasi decennale, ci ha permesso di intraprendere questa nuova avventura e vogliamo che il circolo aumenti sempre di più gli iscritti, affinché ci sia modo di farci conoscere a più persone possibili. Abbiamo a Buonconvento anche una pizzeria, ormai affermata da molti anni, e il ristorante “Branduccio”, al quale si ispira questa nuova attività all’interno del circolo “Bistrot di Branduccio“. “Branduccio” è una realtà nuova, aperta da giugno 2019, e permette ai clienti di fare una vera e propria esperienza culinaria. Ci sono infatti delle telecamere all’interno della cucina e degli schermi, posizionati nel locale, che permettono di vedere e quasi di partecipare alla creazione dei nostri piatti. Facciamo tutto alla luce del sole e c’è massima trasparenza. Abbiamo una cucina innovativa, che funziona a elettricità, senza l’uso del gas, e questo ci permette di cucinare a bassa temperatura facendo anche delle cotture particolari. E’ un’esperienza culinaria a 360 gradi. Aver cucinato per il Presidente Obama è stato bellissimo, ci ha inorgoglito ed eravamo emozionantissimi. Siamo stati invitati nella struttura dove si trovava e abbiamo cucinato la pizza per tutta la sua famiglia, è stata un’esperienza che ci ha lasciato il segno e porteremo sempre nel cuore.”

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui