Via a “Territori sicuri” a Castelnuovo Berardenga: screening per 3300 persone

Oltre tremila persone (3300 per la precisione) hanno già aderito alla campagna di “Territori sicuri” che da oggi a mercoledì fa tappa a Castelnuovo Berardenga, e le prenotazioni sono ancora aperte fino alla mezzanotte di oggi. Due le postazioni allestite per i tamponi, una a Quercegrossa e una a Pianella, in modo da agevolare il più possibile i cittadini.

Inoltre, in considerazione della particolare conformazione urbanistica della frazione di Quercegrossa, che la strada Chiantigiana divide in due tra i comuni di Castelnuovo Berardenga e Monteriggioni, l’Asl Tse di concerto con la Regione e Anci ha deciso di estendere a la possibilità di aderire allo screening anche a chi risiede nel comune di Monteriggioni.

“L’aumento dei contagi nelle ultime settimane è stato esponenziale – ha detto il sindaco Fabrizio Nepi – Siamo arrivati a 107 persone positive e per il nostro comune sono molte, il doppio del picco che avevamo toccato a metà novembre con 57 contagi, tanti soggetti sono studenti che hanno creato cluster all’interno delle loro famiglie. Le persone ospedalizzate al momento sono tre e a loro vanno i nostri auguri di una pronta guarigione”.

“L’obiettivo è sempre lo stesso – aggiunge Marco Picciolini, direttore di zona dell’Asl Toscana sud est – cercare di individuare il più precocemente possibile le persone asintomatiche e l’effettuazione del tampone molecolare a tutti ci permetterà anche di ricercare l’eventuale presenza di varianti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui