Depositata la Mozione del Vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Scaramelli

Depositata la Mozione del Vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Scaramelli che sollecita la copertura della richiesta delle domande per i settori manifatturiero, turismo, commercio e terziario e la richiesta di aiuti economici aggiuntivi a partite Iva e lavoratori autonomi.

“Stanziamento di risorse aggiuntive per la copertura delle domande ammesse e non finanziate del bando “Fondo investimenti Toscana- aiuti agli investimenti e aiuti economici a partite Iva e lavoratori autonomi, che troppo spesso sono stati lasciati soli. Particolare attenzione alle attività escluse dai codici ATECO del Decreto Ristori”. A dirlo è Stefano Scaramelli (Italia Viva), vicepresidente del Consiglio regionale, che ha depositato la mozione che sollecita la Giunta ad intervenire in favore di le categorie pesantemente colpite dagli effetti del Coronavirus.

“La crisi sanitaria che ha costretto all’ulteriore chiusura chiede di prendere posizione in favore di quelle categorie messe alle strette dalla crisi economica – spiega Stefano Scaramelli -. Con questo atto chiediamo un intervento legislativo per fornire alle categorie non tutelate di potersi risollevare e reggere gli effetti negativi del lockdown. La crisi non è soltanto sanitaria, ma sta mietendo vittime anche nel settore economico. Serve dare massimo sostegno a quei lavoratori autonomi che ad oggi non hanno ottenuto indennità e finanziamenti a fondo perduto: cinquanta milioni di euro da destinare entro fine anno”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui