L’obiettivo è quello di promuovere le condizioni di regolarità lavorativa dei migranti

Da martedì 1° febbraio sarà attivo a Siena uno sportello territoriale rivolto ai migranti extracomunitari per prevenire e contrastare il lavoro irregolare e lo sfruttamento nel settore agricolo. Operatrici Arci saranno presenti in Piazzale Rosselli, nei pressi della stazione ferroviaria, tutti i martedì, dalle ore 12 alle ore 15. Lo sportello si colloca nell’ambito del progetto Demetra, che vede come capofila Coldiretti Toscana e come partner e soggetto attuatore per il territorio senese Arci Siena aps, e sarà operativo con attività di consulenza e supporto per l’orientamento ai servizi e alla rete territoriale, tutela sanitaria, distribuzione di tamponi rapidi e di DPI, dispositivi di protezione individuale da utilizzare sui luoghi di lavoro.

Il progetto Demetra è finanziato con le risorse del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – OS2 Integrazione/Migrazione legale – ON2 Integrazione e con le risorse del Fondo Sociale Europeo, Programma Operativo Nazionale “Inclusione” 2014-2020, Asse 3 – Priorità di Investimento 9i – Obiettivo Specifico 9.2.3., Sotto Azione III – Prevenzione e contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo.

L’obiettivo del progetto, che a Siena sarà portato avanti dal Comitato provinciale Arci in rete con altre realtà territoriali, è quello di sviluppare un’azione di sistema regionale finalizzata alla prevenzione e al contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo con attività di orientamento lavorativo, supporto alle categorie vulnerabili e sviluppo delle azioni di agricoltura sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui