Prima uscita pubblica dell’Arcivescovo Augusto Paolo Lojudice dopo la quarantena per contatto da Covid

Monsignor Augusto Paolo Lojudice è uscito dalla quarantena per contatto da Covid e sta bene, tanto che questa sera ha partecipato a un incontro alle Tolfe. Il nuovo Cardinale, nominato il 25 ottobre da Papa Francesco (la cerimonia è in programma a Roma il 28 novembre), si era messo in quarantena preventiva per contatto con un positivo. La situazione si è risolta nel migliore dei modi e l’Arcivescovo emerito della Diocesi di Siena-Colle val d’Elsa-Montalcino è tornato alla sua regolare attività.

Questa sera, infatti, Lojudice ha partecipato a un incontro su “Tendi la tua mano al povero”, che è il tema della IV giornata mondiale dei poveri il 15 novembre. “La prima uscita pubblica del nostro Arcivescovo, dopo l’isolamento per contatto Covid , “è stata stasera a Tolfe per incontrare gli ospiti della Casa di Accoglienza notturna”. Così scrive la Caritas Diocesana.

Non era la prima volta per Lojudice che già lo scorso maggio si era messo in quarantena preventiva.

Da bambino c’è chi sogna di fare l’astronauta, il calciatore, il pompiere. Io sognavo di fare il giornalista, forse influenzato dalle mie letture, dalle mie canzoni, da qualche film visto al cinema o in tv. Fra mille difficoltà sto provando a portare avanti il mio sogno, con trasparenza e umiltà, mettendoci la faccia (e la firma). Sono nato e vivo a Siena, in una città problematica, ma magica, che ti scaccia e ti abbraccia, che ti allontana e ti spinge a tornare, come una sorta di elastico, in un legame comunque inscindibile per sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui