Consorzio di Bonifica

Il Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud avrà una nuova sede a Ponte d’Arbia: investimento di 250mila euro

Sono iniziati i lavori di adeguamento nella nuova sede operativa del Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud a Ponte d’Arbia. Il progetto, che prevede un investimento di 250 mila euro, renderà più funzionale l’edificio, situato nel territorio comunale di Monteroni d’Arbia in una posizione strategica per le attività di Cb6 sul territorio della provincia di Siena.

L’intervento – curato dai tecnici del Consorzio – permetterà la realizzazione di un rimessaggio per la sosta dei mezzi utilizzati per i lavori, di uno spogliatoio per gli operai, di uffici territoriali con sportello catasto, ufficio manutenzioni e progettazioni, e una sala riunioni.

Al piano terra, più facilmente accessibile, sarà realizzato un ufficio da adibire a sportello per gli utenti. A separare gli uffici dalla zona più propriamente operativa un corridoio che porta in uno spazio adiacente alla rimessa mezzi e che sarà destinato a deposito. Il primo piano, invece, ospiterà attività interne al consorzio con il blocco destinato agli operai sul lato sinistro, un ufficio in posizione centrale e una sala riunioni nel lato destro. Il resto dell’intervento (conclusione attesa entro fine maggio), interesserà la superficie scoperta posta sul retro: qui sorgerà un’area da destinare alla sosta dei mezzi operativi che lavoreranno nell’area senese in modo da garantire una presenza costante e operativa sul territorio.

“L’investimento sulla nuova sede del Consorzio di Bonifica nel nostro Comune – afferma il sindaco di Monteroni d’Arbia, Gabriele Berni – è per noi molto importante, in quanto rappresenta un presidio operativo che si colloca in un territorio vulnerabile dal punto di vista idrogeologico. “Dopo l’esperienza dell’alluvione del 2015 abbiamo fatto molti lavori per la regimazione delle acque – ricorda il sindaco – Abbiamo però anche imparato, come dimostrato anche dagli eventi più recenti, che non possiamo parlare di messa in sicurezza bensì di riduzione del rischio ed avere una sede operativa nel nostro territorio, a servizio di tutti i comuni della nostra area, va sicuramente in questa direzione. Il fatto, inoltre, che la nuova sede ospiti anche lo sportello per gli utenti è altrettanto indicativo della volontà di semplificare l’accesso ai nostri cittadini, nell’ottica di un sempre maggiore avvicinamento alle esigenze dei territori e di chi ci abita e ci lavora”.

“Il nostro obiettivo– osserva il presidente di Cb6, Fabio Bellacchi – è quello di garantire un maggiore presidio del territorio. Con questo immobile rinforziamo un punto strategico nel quale organizzare una nuova struttura operativa a servizio della zona nord del nostro comprensorio e in particolare della provincia di Siena, alla quale stiamo destinando sempre maggiori risorse”. “La sede operativa – conclude Bellacchi – si trova infatti in una strada importante come la statale Cassia, a metà tra l’unità idrografica destra Ombrone, con Siena, la Valdarbia, la Valdimerse e il Chianti, e la Sinistra Ombrone, con Montalcino, la Valdorcia, le Crete e l’Amiata”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui