Le domande per la concessione dei Bastioni della Fortezza Medicea andranno presentati entro il 19 aprile

Il Comune ha pubblicato il nuovo bando per la concessione dei Bastioni della Fortezza Medicea. La precedente manifestazione di interesse era scaduta lo scorso 9 gennaio. Avevano partecipato tre operatori: Enoteca italiana, marchio gestito dalla cordata guidata da Elena d’Aquanno, A23 di Antonio Degortes e Mauro Rosati, Gruppo Nannini-Scudieri di Igor Bidilo. Il Comune aveva ritenuto “non significativa” la qualità dei progetti presentati e aveva annunciato un nuovo bando. Nel frattempo ha modificato il regolamento, decretando la Fortezza area commerciale autonoma, svincolata dalle licenze contingentate del centro storico.

Adesso arriva il nuovo bando. L’avviso specifica che il Comune intende concedere la gestione di parte dell’immobile, precisamente i Bastioni della Fortezza Medicea, Nord San Filippo ed Est San Francesco. La finalità è valorizzare questi spazi per migliorarne l’accessibilità al pubblico, l’utilizzo, e la redditività. Si richiede anche di promuovere il marchio ‘Enoteca Toscana’ in sintonia con le direttive comunali e il progetto presentato dall’amministrazione riguardo ai marchi dell’ente ‘Mostra Mercato Nazionale Vini Tipici e Pregiati Siena’.

Il gestore dovrà promuovere la valorizzazione culturale e la sostenibilità ambientale, coinvolgendo attivamente le realtà locali del settore. Sarà possibile avviare attività di somministrazione di cibo e bevande previa comunicazione e nel rispetto delle normative locali.

Sono necessari interventi di manutenzione degli spazi interni ai bastioni, considerando lo stato attuale degli ambienti e la documentazione tecnica disponibile. L’investimento minimo richiesto è di 300mila euro.

Il concessionario avrà diritto ai proventi derivanti dall’utilizzo degli spazi per attività organizzate, pubblicità e contributi da terzi. Dovrà pagare un canone di concessione annuale a partire da 75mila euro più IVA, con possibilità di sconti in base agli interventi di miglioramento effettuati.

Gli operatori interessati possono partecipare presentando una domanda entro il 19 Aprile 2024, indirizzata al Comune di Siena, Direzione Affari Generali e Istituzionali, Servizio Stazione Unica Appaltante, Piazza Il Campo, 1 53100 Siena. È obbligatorio effettuare un sopralluogo sui luoghi oggetto di concessione. Per fissare un appuntamento è possibile contattare il servizio patrimonio via email: francesco.grassi@comune.siena.it e sabrina.bigliazzi@comune.siena.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui