Il progetto ‘Turismo delle radici’ è rivolto ai connazionali all’estero, per riscoprire i luoghi di provenienza dei propri antenati e conoscere l’offerta turistica italiana

Lo scorso 30 gennaio il Comune di Chianciano Terme ha preso parte all’incontro, organizzato presso il palazzo della Farnesina a Roma, con il Ministero degli Interni e i Comuni Italia per il ‘Turismo delle Radici’, un progetto rivolto ai connazionali residenti all’estero, che grazie a esso potranno riscoprire i luoghi di provenienza dei propri avi, conoscere tutta l’Italia e diventare veri e propri Ambassador di destinazione.

Chianciano Terme, presente all’incontro, insieme ad altri centri italiani con una popolazione superiore ai 6mila abitanti, partecipa al progetto con Toscana Promozione Turistica, in virtù della convenzione in essere, ma anche in maniera autonoma, potenziando i servizi digitali di anagrafe ed estendendo il progetto anche a figli e nipoti di affezionati turisti termali, sempre alla ricerca di ricordi della cittadina chiancianese.

Nel corso dei prossimi giorni verrà poi strutturata un’apposita sezione nel sito del Comune di Chianciano Terme e nel sito turistico Vivichiancianoterme, per dare la possibilità ai connazionali all’estero di un raccordo con la nostra città, e per raccogliere testimonianze e ricordi.

Così facendoil ‘Turismo delle radici’ faciliterà la realizzazione di piani di valorizzazione dei comuni italiani in collaborazione con paesi esteri che nel corso del 20° secolo hanno accolto i nostri connazionali, dove hanno potuto realizzarsi e integrarsi in un contesto sociale diverso e lontano da quello italiano, ma conservando le proprie origini e trasformando la comunità di inserimento in potenziali turisti per il nostro Paese. A partire dai gemellaggi, per passare dalle Associazioni per la promozione della cultura italiana all’estero, fino a vere e proprie confraternite di emigrati o figli di emigrati all’estero, adesso i nostri connazionali hanno un mezzo in più per riallacciare e intensificare i rapporti i con il proprio Paese d’origine.

Con questo progetto il Comune di Chianciano Terme intende dunque costruire un’offerta turistica autentica locale che permetta di apprezzare tutta la bellezza, la cultura e le tradizioni secolari dei borghi dai quali sono partiti gli antenati chiancianesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui