Al Festival della Salute l’intervento di Serenella Pallecchi del Comitato provinciale senese

Tra le realtà territoriali che durante la prima fase dell’emergenza Covid-19 hanno offerto un contributo alle fasce più deboli della popolazione ci sono anche i circoli Arci.

Lo ha spiegato Serenella Pallecchi del Comitato provinciale senese nell’ambito della rubrica “Le Associazioni del territorio – Le Associazioni in emergenza Covid-19” al Festival della Salute 2020 in corso a Siena in modalità streaming fino a domenica 15 novembre.

I circoli Arci sono un punto di riferimento e contribuiscono al mantenimento dei legami sociali nelle piccole realtà di paese. Soprattutto nelle frazioni sono spesso l’unica luce accesa d’inverno e svolgono dunque una funzione fondamentale per gli abitanti” ha spiegato Pallecchi nel suo intervento.

Dallo scorso marzo e fino all’allentamento delle misure restrittive “sono stati ovviamente chiusi come numerose attività non essenziali. Addirittura nella prima fase emergenziale abbiamo anticipato la decisione di chiudere, rispetto a quelle del governo, proprio perché i circoli potevano essere luoghi pericolosi per gli anziani che li frequentano”.

L’attività però non si è fermata e come molte altre ha scelto di proseguire sul web: “Nelle settimane di chiusura abbiamo aderito alla campagna “Solidarietà virale” dell’ARCI nazionale – racconta Pallecchi – e molti circoli locali si sono attivati per fornire opportunità culturali online. Penso ad esempio agli aperitivi in musica online, alle letture dedicate ai più piccoli.

Ma c’è stata anche solidarietà virale concreta, con circoli che hanno attivato linee telefoniche dedicate agli anziani per dare sostegno psicologico o informazioni utili; altri che hanno acquistato e donato mascherine; altri ancora che hanno svuotato i magazzini della merce che sarebbe servita per pranzi sociali donandola alla popolazione in difficoltà.

La nostra socialità – conclude – non è quella online ma anche in questa seconda ondata ci attiveremo per stare quanto più vicini possibile alla popolazione”.

Il Festival della Salute è trasmesso da:

–          Canale 3 su frequenze canali digitali 12 e 95 della Toscana e in streaming su https://canale3.tv/category/diretta-streaming/ o https://www.youtube.com/channel/UCWdgz-7bIYSYXHEAqC7ME5w

–          E sui social del Festival: https://festivaldellasalute.it/ e https://it.facebook.com/FestivaldellaSalute/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui