Ricorre oggi l’anniversario della scomparsa di Andrea Mari. Un anno fa l’incidente nella salita dei cipressi a Bolgheri.

A un anno dalla tragedia che ha visto piangere l’intera città del Palio, Siena ricorda Andrea Mari, detto Brio. Il 17 maggio 2021, tra le lamiere della sua Porche azzurra nel viale dei cipressi di Bolgheri, ci lasciava il “re” di Piazza del Campo.

Un uomo dall’animo gentile, con il sorriso stampato sul volto. La sua scomparsa a soli 44 anni. Una carriera, la sua, costellata da trentadue partecipazioni e sei vittorie al Palio di Siena. Il primo esordio fu nel 2000 con indosso il giubbetto del Valdimontone. Poi nella Tartuca, l’anno successivo, i primi tre giri in Piazza del Campo è il suo esordio nel Palio del 16 agosto. Nel 2006, a luglio, la prima vittoria con Choci che porta al trionfo la Pantera. Con Istriceddu nel 2009 conquista il bis per la Civetta e dopo due anni su Fedora Saura fa gioire la Giraffa. È il 16 agosto 2014, quando vince su Occolè nella Civetta. E pochi mesi dopo porta alla vittoria su Morosita Prima la Torre. Infine, la sesta vittoria, quella del 2 luglio 2018 nel Drago con Rocco Nice.

Diverse le partecipazioni fuori dal senese con l’esordio nel 2000 ad Asti e nel 2001 con il palio di Fucecchio.

Gazzetta di Siena vuole rendere omaggio a Brio che resterà per sempre nei cuori di Siena e del Palio.

Il giornalismo è una professione che non si sceglie, è lui che sceglie te. Ho sempre creduto che il valore di un vero professionista sta nel fatto di mettersi completamente a servizio del "racconto", stare un passo indietro piuttosto che sentirsi gli attori di ciò che scriviamo. Noi siamo solo il tramite per far arrivare il "racconto". Per questo prendo in prestito le parole di Joseph Pulitzer per ricordare la raccomandazione più importante: "Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui