Sergio Rubini, Lella Costa, Andrea Cosentino, Beatrice Schiros, Veronica Galletta tra i protagonisti della rassegna curata dal direttore artistico Marco Brinzi

Venti appuntamenti in dieci giornate in un programma che intreccia percorsi tematici differenti: dal 29 luglio al 7 agosto Chiusi sarà il palcoscenico della ventesima edizione del Festival Orizzonti: un traguardo importante, che suggella 20 anni di operosità, fervore e vivacità di una realtà che nel tempo ha saputo crescere e posizionare Chiusi tra i palcoscenici più importanti di teatro nazionale. 

Teatro, cinema, concerti, laboratori, incontri letterari e clubbing: quella proposta da “Orizzonti” è una vera e propria festa dedicata all’arte e allo spettacolo in tutte le sue forme che invaderà ogni angolo della cittadina di Porsenna, da Piazza Duomo, al Chiostro di San Francesco, dalla Tensostruttura al Lago di Chiusi, fino a Chiusi Scalo.  Ed è proprio il tema della Festa, come esperienza immersiva da vivere, come momento collettivo per divertire e divertirsi, per riflettere e incontrarsi, il filo conduttore di questa nuova edizione curata dal neodirettore Marco Brinzi. Un programma ad ampio raggio pensato per coinvolgere tutte le generazioni di cittadine e cittadini.

Programma

A dare inizio ai festeggiamenti, venerdì 29 Luglio alle ore 10:30 ‘lappuntamento La festa raccontata” incontro teatrale tra anziani e bambini del territorio di Chiusi sul tema della festa.

Alle 19:00 l’incontro letterario “ATUPERTU” per la presentazione del libro “Nina sull’argine” di Veronica Galletta finalista Premio Strega 2022 e Festa Dies, cena concerto al Ristorante Pesce d’Oro con I Perkossi della Scuola di Musica del Trasimeno.

Sabato 30 Luglio alle ore 21:15 nel chiostro di San Francesco, in collaborazione con Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, Cuseri’s Family Trio, uno concerto di musiche che partono dalla classica fino ad arrivare ad arrangiamenti di musica blues, latino-americana e swing. Domenica 31 Luglio alle ore 21:30 il Cinema per famiglie con la proiezione del film “Troppo Cattivi”.

Lunedì 1 Agosto alle ore 18:30 al Chiostro di San Francesco si entra nel vivo della Festa con il programma di “Nati per leggere”, letture per genitori e bambini da 0 a 6 anni con la lettura di “Il nostro mondo a testa in giù. Ognuno sta al mondo a modo suo.” Alle 21:15, Sergio Rubini accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo di Musica da Ripostiglio porterà sul palco di  Piazza Duomo lo  spettacolo “Ristrutturazione”.    

Martedì 2 Agosto alle ore 21:30 nuovamente cinema d’autore con la proiezione di “Qui Rido Io” regia di Mario Martone, mentre  alle ore 23:00 al Teatro Mascagni in scena  lo spettacolo “Ta’ Erotika” – Le cose d’amore di e con Silvia Bennett e Caterina Simonelli, una produzione IF Prana in collaborazione con Tema Cultura Treviso.

Mercoledì 3 Agosto alle ore 18:30 torna l’appuntamento con “Nati per leggere”  per i genitori e i bambini da 0 a 6 anni, con la lettura di “Natura – naturae Storie di rispetto, animali, alberi e fiori”, questa volta a Chiusi Scalo in Piazza XXVI Giugno e alle 21:15 spettacolo della Compagnia della Fondazione nata dal corso di teatro per adulti “Tempo Divisioni”, testo, regia e allestimento I Macchiati – Alessandro Manzini e Irene Bonzi.

Giovedì 4 Agosto alle ore 10:30 nel foyer del Teatro Mascagni il festival incontra la comunità ucraina con un laboratorio teatrale finalizzato all’integrazione in “La Festa raccontata” mentre  alle ore 18:30 al Chiostro di San Francesco lo spettacolo  “Telemomò” con Andrea Cosentino unaproduzione Cranpi.  Lo spettacolo è valso ad Andrea Cosentino il premio Ubu 2018 per la sua lunga opera di rielaborazione dei linguaggi attraverso  clownerie e surrealismo poetico. Alle 21:30 nuovo appuntamento con il cinema “Il Silenzio Grande” regia di Alessandro Gassman.

Venerdì 5 Agosto alle ore 21:15 il talento comico di Beatrice Schiros dà vita a “Stupida Show! (Capitolo 1 – Cattivi Pensieri) ” uno spettacolo della premiata compagnia Carrozzeria Orfeo con la drammaturgia di Gabriele Di Luca che ne firma anche la regia assieme a Massimiliano Setti.

Lo spettacolo è consigliato a un pubblico maggiore di 14 anni. Dalle 23:00 una serata dedicata ai giovani in uno dei luoghi più suggestivi della cittadina etrusca, con Fabien Pizar & Faustino Birikino from Fabrik Club appuntamento ai Lavatoi di Chiusi Città per Lavatoi Party Music. 

Sabato 6 Agosto alle 18:30 presso i Giardini del Duomo l’altro evento di spettacolo letterario “ATUPERTU” con l”autore Fabio Stassi (premio sezione Campiello, premio Scerbanenco e Sciascia) che presenta “E d’ogni mal mi guarisce un bel verso, curarsi con Dante Alighieri”. Alle 21:15 in Piazza Duomo, in scena Lella Costa diretta da Serena Sinigaglia in “Se non posso ballare… non è la mia rivoluzione” un lavoro ispirato a “Il catalogo delle donne valorose” di Serena Dandini, scene di Maria Spazzi. Ore 23:00 appuntamento originale tra cinema e musica “Dracula” di Tod Browing sonorizzazione dal vivo a cura di Massimo Zamboni, Cristiano Roversi e Simone Beneventi.

Domenica 7 Agosto ci si avvia verso la chiusura del Festival, alle ore 18, presso il Teatro Mascagni in scena lo spettacolo finale dei Teatri di Stagione Estate: “Segreti Rin…Chiusi”, mentre con lo spettacolo di teatro circo in Piazza duomo alle 21:15 dal titolo “Amor” di Havana Acrobatic Ensemble. Dalle 23 in poi presso i lavatoi il pubblico è invitato a salutare il festival con un piccolo rito “Ad Aspera”, osservare le stelle cadenti accompagnati dalle musiche di Mozart eseguite dalle violiniste Margherita Dispensa e Lorenza Plescan della Scuola di Musica del Trasimeno.

“Questo che sta per iniziare – dichiara il Sindaco del Comune di Chiusi e Presidente della Fondazione Orizzonti d’Arte Gianluca Sonnini – sarà un Festival Orizzonti importante sia perché coincide con la ventesima edizione, sia perché quest’anno ricorrono i 10 anni di Fondazione Orizzonti d’Arte. Sarà un festival di ottimo valore artistico che abbraccerà i gusti di un pubblico ampio che siamo convinti risponderà positivamente. Per questo ventennale abbiamo voluto realizzare un festival che valorizzasse quanto fatto in questi anni e che promuovesse la cultura teatrale del nostro territorio.  Sono soddisfatto del lavoro portato avanti in questi mesi da parte del direttore artistico del Festival Marco Brinzi, la sua professionalità e il suo entusiasmo saranno determinanti nel coinvolgimento della nostra città”.

“Ci stiamo preparando a vivere con entusiasmo questa ventesima edizione del festival Orizzonti che si propone come una vera e propria festa nei luoghi più suggestivi della città – spiega il direttore artistico Marco Brinzi – I 20 appuntamenti proposti grazie alla preziosa collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e il Comune di Chiusi dimostrano tutta la nostra volontà di accogliere i nostri spettatori con un’offerta ricca e multidisciplinare creata con equilibrio tra spettacoli classici e d’innovazione. Sono fortunato nel condividere la direzione artistica con gruppo di lavoro giovane e volenteroso così come voglio ringraziare l’importante lavoro fatto sul territorio da chi mi ha preceduto in passato. Dopo un grande periodo di difficoltà che ha coinvolto anche il settore dello spettacolo dal vivo c’è una grande necessità e voglia di voltare pagina per assistere a momenti in cui ci si possa ritrovare e riconoscere assieme attraverso un rito collettivo unico e fortissimo, un incontro in cui festeggiare: il teatro.”

È davvero il momento della Festa. Non per perdere cognizione del presente e farsi trascinare in una confusione di suoni indistinti e immagini sovraccariche, ma riappropriarsi della solennità del momento collettivo dopo due anni difficili dal punto di vista anche umano e sociale. Riprendere dunque possesso del gusto di vivere insieme occasioni culturali che possano alimentare lo spirito e la mente e lo stare insieme – dichiara la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – Credo che questo sia uno dei temi più belli e positivi che il Festival Orizzonti nella sua ventennale storia abbia voluto declinare. Poter contribuire alla scelta di artisti, spettacoli ed eventi che dal 29 luglio al 7 agosto possano articolare attraverso le piazze e i luoghi di Chiusi una Festa del teatro in tutte le sue espressioni e soprattutto per tutte le età davvero è un auspicio per una nuova stagione di ripartenza culturale e della comunità tutta”.

Quando un Festival estivo riesce a proporre generi e spettacoli che possano coinvolgere un pubblico di tutte le età e far tornare davvero il territorio e il teatro a dialogare attraverso le generazioni, allora si è raggiunto un obiettivo importante. È il caso di Orizzonti che compiendo 20 anni mostra tutta la maturità della sua storia e della sua capacità di farsi palcoscenico nazionale e tutta la voglia di fornire stimoli, occasioni ed esperienze al nuovo pubblico. Così gli spettacoli, gli incontri teatrali, le letture e i laboratori diventano davvero dialoghi tra adulti e bambini, tra genitori e figli, tra cittadini di ogni età – commenta il direttore di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – Venti anni per venti appuntamenti che sotto le note di una grande Festa collettiva suoneranno per le strade della cittadina etrusca per dieci giorni facendo vivere la storia e  teatro, la musica e il cinema e i luoghi più suggestivi di un territorio che si conferma una meta  culturale di pregio e innovazione”.

Il Festival Orizzonti è organizzato dalla Fondazione Orizzonte d’Arte con la collaborazione di Fondazione Toscana Spettacolo onlus e il Comune di Chiusi; main sponsor Lodovichi, Banca Tema – Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, le Fornaci srl, Emma Villas, Canestrelli – Energy in Motion. I biglietti saranno in vendita da lunedì 18 luglio. Non è possibile effettuare prenotazioni, ma ci sarà l’acquisto diretto del biglietto presso gli uffici della Fondazione Orizzonti, tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17 oppure online su Ciaotickets.com. Per info: Fondazione Orizzonti d’Arte 345 93 45 475 – 0578 226273 – biglietteriafondazione@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui