Con i casi di oggi il numero di positivi arriva a 37. Bettollini: “Non scateniamo la caccia all’untore, ma prestiamo la massima attenzione”

Undici nuovi casi di positività al coronavirus a Chiusi nella giornata di oggi, tra cui tre bambini in età scolare. Circostanza che ha indotto la Asl a mettere in quarantena due classi della scuola primaria e una della scuola media. Di questi 11 casi 9 erano già in quarantena in quanto frutto di contatti diretti, mentre 2 non sono legati a casi conosciuti.

A dare le informazioni nel dettaglio il sindaco Juri Bettollini, che ha analizzato la situazione in diretta Facebook.

“Con quelli di oggi il numero di positivi a Chiusi arriva a 37 – ha spiegato -, 32 negli ultimi 12 giorni e questa velocità di contagio ovviamente preoccupa. La suddivisione è la seguente: ci sono tre cluster familiari che coinvolgono 17 persone, 9 persone sono legate al cluster dell’asilo Sacro Cuore, 6 persone sono legate ai casi registrati a inizio mese all’Istituto Einaudi Marconi, 5 persone sono del tutto slegate.

Ci sono anche due anziani concittadini ricoverati in terapia intensiva, che non stanno affatto bene.

Ci tengo a dire che questi contagi non sono frutto di irresponsabilità, ma di dinamiche che possono capitare ovunque e a chiunque. Non voglio che si scateni la caccia all’untore, ma chiedo ai cittadini di prestare la massima attenzione, di limitare i contatti, anche quelli familiari e di rispettare sempre le regole.

Valuterò nei prossimi giorni se prendere ulteriori decisioni per limitare i contagi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui