La Terra illuminata dal Sole nel momento dell’Equinozio (fonte: Wikipedia)

Giacomo Guerrini, il nostro ChimicAstro, nella domenica di Pasqua, ci parla dell’Equinozio di Primavera e della Pasqua “marzolina”

Lo scorso 20 marzo alle 4:06 (ora italiana), mentre in molti probabilmente stavamo dormendo, è stato l’Equinozio di Primavera che ha sancito, appunto, l’inizio della primavera astronomica per l’Emisfero boreale. E, parimenti, è stato l’Equinozio di Autunno per l’Emisfero australe.

“Questo particolare momento – ha iniziato il ChimicAstro – cade due volte all’anno: generalmente fra il 20 e il 21 marzo e fra il 22 e il 23 settembre. E ha alcune particolarità che lo rendono diverso da tutti gli altri giorni dell’anno e che riassumo in 4 punti.

1) Il Sole sorge esattamente ad est e tramonta esattamente ad ovest su tutta la Terra, fatta eccezione per i poli, dove rimane sull’orizzonte.

2) La durata del giorno equivale quella della notte su tutta la Terra e dal momento dell’equinozio in poi le ore di luce saranno maggiori rispetto a quelle della notte nell’Emisfero nord e minori in quello sud.

3) Il Sole illumina la Terra in maniera perpendicolare all’asse di rotazione e si troverà esattamente allo zenit (90° di altezza sull’orizzonte) all’equatore.

4) Il Sole raggiunge i 66°33’ di altezza ai Tropici del Cancro e del Capricorno e un’altezza di 23°27’ sui circoli polari Artico e Antartico”.

“Per quanto riguarda il giorno di Pasqua, invece, forse non tutti sanno che anche questo giorno è calcolato prendendo dei riferimenti astronomici. Il giorno di Pasqua, infatti, cade sempre la domenica successiva al plenilunio dopo l’Equinozio di marzo. Quest’anno la prima Luna “piena” di primavera è caduta lunedì 25 marzo. La prima domenica successiva al plenilunio cade proprio oggi.

Colgo l’occasione per augurare buona Pasqua a tutti i lettori della Gazzetta di Siena. E, per domande, curiosità e richieste di approfondimento contattatemi su FB, IG, Twitter/X, sul mio blog o all’indirizzo ilchimicastro@gmail.com.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui