La situazione in consiglio comunale: dal centrodestra Mazzarella va nel gruppo vista

“Con Mazzarella c’era incompatibilità politica”. Così Lorenzo Rosso, consigliere del centrodestra in consiglio comunale a Castelnuovo Berardenga, commenta le novità in consiglio.

“Su 20 votazioni strategiche, ha dato quasi sempre voto favorevole o si è astenuto”. Lorenzo Rosso, del centrodestra di Castelnuovo Berardenga, spiega così i motivi del distacco dal gruppo consiliare del consigliere Marcello Mazzarella, confluito nel gruppo misto: alla base dello strappo, un diverso modo di concepire e portare avanti l’attività consiliare di minoranza. Una frattura che appare oramai insanabile.

“Dal luglio 2019 al dicembre 2020 – rende noto Rosso – Mazzarella, che si è presentato come civico ma poi si è iscritto alla Lega, ha dato voto favorevole o si è astenuto in occasione di una ventina di votazioni sui principali strumenti di governo, dal bilancio di previsione, passando dal piano triennale opere pubbliche fino al dup, dimostrando così una certa benevolenza nei confronti di maggioranza e assessori. Non si è mai attenuto ad una linea comune del gruppo consiliare, ha sempre voluto fare come gli pare. Faccio notare – aggiunge – che se qualcuno della Lega o di Fratelli d’Italia in Parlamento votasse anche una sola volta a favore o si astenesse al bilancio, sarebbe cacciato dal partito”.

“Ho provato fino all’ultimo – conclude Rosso – a farlo tornare sui propri passi: spostarsi nel gruppo misto non è una bella cosa, in parlamento viene visto come il gruppo dei voltagabbana”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui