Il progetto nato dalla collaborazione tra il Comune di Castelnuovo, Asl, Società della Salute e Asp Virginia Borgheri

Otto nuovi posti letto per la Rsa Villa Chigi di Castelnuovo Berardenga. E’ questo il progetto nato dalla collaborazione tra il Comune di Castelnuovo Berardenga, la Asl Toscana Sud Est, la Società della Salute Senese e l’Asp Virginia Borgheri. Questa mattina nella sede dell’Asl di Piazzale Rosselli è stato presentato il progetto dal direttore amministrativo Antonella Valeri, dal direttore della Zona distretto Senese Lorenzo Bargatti, dal presidente dell’Asp Virginia Borgheri Andrea Pucci, dal presidente della Conferenza aziendale dei sindaci e della Società della Salute Senese Giuseppe Gugliotti e dal sindaco di Castelnuovo Berardenga Fabrizio Nepi.

“Vogliamo rafforzare l’offerta sulle cure intermedie – afferma Baragatti -, quel cuscinetto che consente alle famiglie e agli ospedali di dare l’assistenza in modo appropriato in un determinato momento della vita. Questi otto letti saranno attivati al liberarsi delle persone che sono dentro e poi potremmo iniziare a ricoverare”.

“E’ un progetto molto importante perchè da una risposta alle cronicità dei pazienti anziani – afferma Valeri -, c’è stata un’importante sinergia con il Comune di Castelnuovo e con il sindaco. E’ un progetto che ha un impatto sul bilancio dell’Asl di 350mila euro“.

“E’ un giorno importante, partito dieci anni fa con la realizzazione della nuova Rsa Castelnuovo – racconta il sindaco Nepi -, fu un investimento di dieci milioni, molto efficiente dal punto di vista ambientale. Abbiamo continuato a fare investimenti in questi anni. Abbiamo fatto investimenti nell’infrastruttura e all’esterno, con un parco dedicato a Tina Anselmi. Questi otto posti saranno per tutti i cittadini della zona senese”.

“I posti di cura intermedia si attivano anche per le dimissioni da un ricovero – spiega Gugliotti -. E’ importante questo passaggio, la società della salute è intervenuta in una fase di programmazione, questo progetto rientra in una riorganizzazione dei servizi sul territorio, vogliamo renderli sempre più diffusi sul territorio senese”.

“L’accordo con il comune è stato siglato cinque anni fa e poi è stato rinnovato – afferma -. Le Rsa non sono solo case di riposo, ma ci sono altri servizi e questi otto posti lo dimostrano. E’ un piano della struttura predisposto appositamente e verrà gestito dall’Asp”.

Vincenzo Battaglia
Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui