Tra i punti della seduta anche il conflitto nella Striscia di Gaza con una mozione e due ordini del giorno

Nuove risorse da destinare a servizi e territorio, politiche di area per rafforzare la promozione turistica del Chianti e il conflitto nella Striscia di Gaza. Sono stati questi i punti principali del consiglio comunale di Castelnuovo Berardenga riunitosi nei giorni scorsi e aperto da un intervento del presidente del consiglio comunale, Filippo Giannettoni, sul contrasto alla violenza di genere a pochi giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Nuove risorse per servizi e territorio. Con alcune variazioni al bilancio di previsione e al programma triennale delle opere pubbliche 2023-2025 approvate entro il termine ultimo del 30 novembre, l’amministrazione comunale castelnovina potrà contare su 13.500 euro per l’acquisto di un nuovo mezzo ibrido necessario per modernizzare il parco mezzi del Comune; 14 mila euro stanziati dalla Regione Toscana per nuovi servizi e acquisto di nuovi libri per la biblioteca comunale; 30 mila euro per il collegamento della nuova pompa di calore e dell’impianto fotovoltaico del teatro comunale ‘Vittorio Alfieri’ e 50 mila euro per manutenzioni su aree verdi ed edifici scolastici. A questi si aggiungono 250 mila euro, di cui 60 mila di risorse proprie e 190 mila in arrivo ancora dalla Regione Toscana nell’ambito del bando sui centri commerciali naturali, che andranno a integrare risorse già stanziate per la riqualificazione di Villa a Sesta e porteranno a 1,3 milioni di euro l’investimento complessivo per dare un nuovo volto al borgo. Due variazioni al bilancio di previsione 2023-2025 sono state approvate all’unanimità, mentre altre due variazioni al bilancio di previsione e al programma delle opere pubbliche sono state approvate con il voto favorevole dei gruppi consiliari ‘Scelgo Castelnuovo’ e ‘Potere al Popolo’ e l’astensione del Gruppo Misto.

Politiche di area per la promozione del Chianti. Il consiglio comunale ha dato anche il via libera allo schema di convenzione per l’esercizio associato delle funzioni in materia di accoglienza e informazione turistica tra i Comuni dell’ambito turistico Chianti. L’atto consolida la collaborazione fra i Comuni del Chianti senese e fiorentino e l’unione di forze e risorse per valorizzare il territorio, che nell’ultimo anno ha accolto oltre 1 milione di visitatori e registrato presenze per oltre 200 mila persone a Castelnuovo Berardenga. Lo schema di convenzione è stato approvato con il voto favorevole dei gruppi consiliari ‘Scelgo Castelnuovo’ e ‘Potere al Popolo’ e l’astensione di Gruppo Misto e Centrodestra per Castelnuovo.

Il conflitto a Gaza all’attenzione del consiglio comunale. Il consiglio comunale di Castelnuovo Berardenga ha affrontato il tema del conflitto in corso nella Striscia di Gaza con una mozione presentata dal consigliere Nicola Ruffoli (Gruppo misto) per chiedere la solidarietà nei confronti di Israele e due ordini del giorno sottoscritti dal gruppo consiliare Potere al popolo, a supporto della richiesta dell’immediato cessate il fuoco nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania, e dal gruppo consiliare ‘Scelgo Castelnuovo’ per trovare una via di pace in difesa della popolazione israeliana e palestinese e promuovere iniziative sociali e culturali volte a contrastare ogni forma di antisemitismo e islamofobia sul territorio castelnovino. La mozione del Gruppo Misto è stata respinta con i voti contrari di ‘Scelgo Castelnuovo’ e Potere al Popolo e l’astensione di Centrodestra per Castelnuovo, mentre l’ordine del giorno di Potere al Popolo è stato respinto con i voti contrari di ‘Scelgo Castelnuovo’ e Gruppo Misto e l’astensione di Centrodestra per Castelnuovo. L’ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare ‘Scelgo Castelnuovo’, invece, è stato approvato con il voto favorevole di Centrodestra per Castelnuovo, quello contrario del Gruppo Misto e l’astensione di Potere al Popolo.

Altri punti. Nel corso della seduta sono stati approvati anche il regolamento per la gestione del patrimonio e del demanio comunale e quello relativo alla polizia urbana, oltre a un piano di lottizzazione artigianale in località Pianella. Il regolamento per la gestione del patrimonio e del demanio comunale è stato approvato con il voto favorevole dei gruppi consiliari ‘Scelgo Castelnuovo’ e Gruppo Misto e l’astensione di Centrodestra per Castelnuovo e Potere al Popolo, mentre il regolamento di polizia urbana è stato approvato con i voti favorevoli di ‘Scelgo Castelnuovo’, Centrodestra per Castelnuovo, Gruppo Misto e l’astensione di Potere al Popolo. Il piano di lottizzazione, invece, è stato approvato da ‘Scelgo Castelnuovo’ e Centrodestra per Castelnuovo con l’astensione di Gruppo Misto e Potere al Popolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui