Approvate in consiglio comunale la rateizzazione e nuove iniziative a favore di famiglie e tessuto economico

Il Comune di Castellina in Chianti rafforza il supporto alle famiglie e al tessuto economico locale sul fronte della Tari. Il consiglio comunale, riunito nei giorni scorsi, ha confermato la tariffa e la rateizzazione del pagamento introdotta lo scorso anno in risposta all’emergenza Covid-19, rivisto le fasce Isee per le agevolazioni destinate alle utenze domestiche e stanziato risorse per abbattere la parte variabile della Tari a carico delle utenze non domestiche.

Nel corso della seduta consiliare, inoltre, sono stati approvati l’assestamento generale del bilancio 2021-2023, la verifica degli equilibri e il DUP, Documento Unico di Programmazione per il triennio 2022-2024, oltre a una variazione di bilancio che consentirà l’acquisto di tre nuovi scuolabus.

“L’amministrazione comunale di Castellina in Chianti – afferma il sindaco, Marcello Bonechi – ha voluto confermare, anche sul fronte della Tari, la sua presenza al fianco dei soggetti più colpiti dalla pandemia. Con questo obiettivo, abbiamo mantenuto invariata la tariffa e il pagamento delle rate di acconto entro il mese di settembre e novembre oppure in un’unica soluzione a ottobre, mentre il saldo potrà essere pagato entro febbraio 2022″.

“Per le utenze non domestiche, inoltre, abbiamo stanziato circa 100 mila euro per azzerare la parte variabile della tariffa, mentre per quelle domestiche abbiamo alzato la fascia Isee da 10 mila a 15 mila euro, stanziando il doppio delle risorse rispetto allo scorso anno. Per migliorare la raccolta differenziata e abbattere la tariffa occorre l’impegno di tutti – aggiunge Bonechi – e invito cittadini e utenze non domestiche, a partire dagli esercizi commerciali, a prestare sempre più attenzione alla corretta gestione dei rifiuti, sia per il decoro urbano che per il futuro della comunità e del territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui