Verso un Palio Straordinario dopo lo stop nel 2020 per Covid

Dopo le celebrazioni del 17 gennaio in onore di Sant’Antonio Abate e l’ufficiale inizio dell’anno paliesco, l’amministrazione comunale di Castel del Piano e i capitani delle quattro Contrade si sono incontrati per definire la situazione inq uesto 2021.

Dopo il bilancio per l’anno appena trascorso, dove le contrade sono state un’importante strumento per la coesione paesana e un fattivo aiuto in ogni momento della pandemia, dalla consegna delle mascherine alla raccolta alimentare, ma soprattutto ha rappresentato un momento di rilancio per l’anno appena iniziato. “I popoli delle quattro Contrade hanno bisogno di tornare a vivere l’emozione del Palio, la passione e la gioia di vivere quei giorni sospesi ci mancano – commentano i capitani come riporta grossetonotizie.com -. La voglia di provare a recuperare quello che lo scorso anno non c’è stato è tanta i nostri contradaioli ce lo chiedono a gran voce”.

Proprio sulla possibilità di recuperare il Palio 2020 si è incentrata larga parte della riunione. “Abbiamo confermato la nostra volontà di recuperare il Palio dell’anno scorso, ma senza pesare sui bilanci comunali – afferma il sindaco Michele Bartalini -. Abbiamo valutato ogni ipotesi che potesse da un lato salvaguardare i conti e contenere le spese legate alla corsa, dall’altro potesse dare questa gioia ai tantissimi contradaioli che ogni giorno mi fermano per chiedere quando si correrà il Palio. Per questo, in piena sinergia con le Contrade, abbiamo deciso che laddove le condizioni sanitarie lo permetteranno, il Palio 2020 sarà recuperato il 28 agosto, chiaramente fermo restando la classica data dell’8 settembre“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui