I deputati ascolteranno prima i familiari e poi Lorenza Bondi, Bernardo Mingrone, Giancarlo Filippone e Massimo Riccucci

“L’intento è cercare di capire meglio e di più quello che può essere accaduto, vedere i luoghi, che hanno una rilevanza fondamentale in questa vicenda”. Lo dice l’onorevole Pierantonio Zanettin, presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di David Rossi, che domani e dopo domani guiderà una delegazione della commissione in un’intensa due-giorni in città.

“Faremo un sopralluogo a Rocca Salimbeni – aggiunge Zanettin -, per vedere le stanze, i corridoi, i sistemi di sicurezza, l’ufficio di David Rossi, il vicolo dove è stato ritrovato il corpo dopo la caduta dalla finestra, perchè è importante vedere di persona e rendersi conto dove si è consumato il tragico evento”.

La commissione d’inchiesta parlamentare, costituita a marzo, nei mesi scorsi ha tenuto svariate audizioni, a partire dalla Procura di Siena con il procuratore Salvatore Vitello e la Procura di Genova, che ha portato avanti il filone legato a “escort e festini”, archiviato dal Gip di Genova a gennaio di quest’anno, i giornalisti che hanno seguito la vicenda,

Dopo il sopralluogo la commissione procederà, domani pomeriggio, negli uffici della prefettura di Siena, all’audizione dei familiari di Rossi: la moglie Antonella Tognazzi e il fratello Ranieri Rossi. Non sarà ascoltata invece Carolina Orlandi, che era prevista ma che non può essere presente. La mattina di giovedì, sempre in Prefettura, sarà la volta di Lorenza Bondi, che faceva parte dello staff comunicazione, di Bernardo Mingrone che la sera della morte di Rossi chiamò i soccorsi, dell’amico di David Giancarlo Filippone e di Massimo Riccucci, il portiere di turno quel 6 marzo 2013.

Al termine delle audizioni, giovedì, la commissione terrà una conferenza stampa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui