L’indagine della Procura di Genova sull’operato dei magistrati senesi nell’inchiesta sulla morte di David Rossi, archiviata nel gennaio 2021, ha portato ad una richiesta di rinvio a giudizio nei confronti dell’Avv. Nicola Mini.

L’avvocato, ex presidente del Consiglio dell’Ordine di Siena, dovrà comparire nel mese di settembre davanti al GUP di Genova per rispondere dei reati di
False Dichiarazioni a Pubblico Ministero, Calunnia
e Diffamazione a danno dell’ex PM della Procura della Repubblica di Siena Aldo Natalini e del PM della Procura della Repubblica di Viterbo Massimiliano Siddi”.

All’Avv. Mini è contestato di aver riferito ai magistrati di Genova, in qualità di persona in formata sui fatti, che, durante l’interrogatorio del giugno 2013 condotto dal PM di Viterbo Siddi nei confronti dell’allora PM di Siena Natalini (sottoposto ad indagine dalla Procura di Viterbo per rivelazione di segreto di
ufficio, poi archiviata), erano emerse circostanze afferenti le tendenze sessuali del suo assistito, di cui si sarebbe parlato in sede di interrogatorio e chel’avvocato sostiene non essere state trascritte nel relativo verbale.

Dichiarazioni che lo stesso avvocato ribadiva in una intervista sul quotidiano “La Verità” del febbraio 2021.

I fatti sono riportati in modo più specifico nel libro “Una storia sbagliata” del giornalista Pierangelo Maurizio.

Il giornalismo è una professione che non si sceglie, è lui che sceglie te. Ho sempre creduto che il valore di un vero professionista sta nel fatto di mettersi completamente a servizio del "racconto", stare un passo indietro piuttosto che sentirsi gli attori di ciò che scriviamo. Noi siamo solo il tramite per far arrivare il "racconto". Per questo prendo in prestito le parole di Joseph Pulitzer per ricordare la raccomandazione più importante: "Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui