Nelle sale di Palazzo Pubblico le melodie delle chiarine seicentesche e dell’organo rinascimentale di Giovanni Piffero

La musica sarà protagonista del tradizionale appuntamento con “Calici di Stelle” al Museo Civico di Siena. La notte del 10 agosto le sale di Palazzo Pubblico, oltre all’apertura straordinaria gratuita dalle 21 alle 24 (ultimo ingresso ore 23.15), offriranno ai visitatori la possibilità, a dir poco rara, di ascoltare il suono di antichi strumenti che fanno parte delle collezioni permanenti del museo stesso.

Un primo evento, che si terrà alle ore 21.30 presso la sala del Mappamondo, avrà come protagonista il celebre organo realizzato, tra il 1519 e il 1523, da Giovanni Piffero, il maggiore maestro senese dell’arte organaria. Il pregevole strumento, di eccezionale importanza per i contributi forniti all’organologia rinascimentale, sarà suonato da Cesare Mancini, Maestro di Cappella e Organista della Cattedrale, che eseguirà una selezione di pezzi di musica antica.

A seguire, alle ore 22.30, sempre all’interno della sala del Mappamondo, alcuni componenti della Banda Città del Palio eseguiranno i celebri “squilli” che accompagnano i momenti salienti del Palio di Siena, utilizzando le antiche chiarine seicentesche facenti parte del prezioso patrimonio artistico del museo, dando così l’opportunità di apprezzare la sonorità unica di questi strumenti fabbricati a Norimberga nei primi decenni del XVII secolo.

Per entrambi gli eventi è previsto l’ingresso libero fino al raggiungimento massimo della capienza della sala. Il Museo Civico è uno fra i punti d’attrazione più suggestivi di Siena: situato all’interno di Palazzo Pubblico, racchiude nei propri ambienti una vasta collezione di opere dell’arte senese, tra i quali gli affreschi di Simone Martini e Duccio di Buoninsegna. In occasione di “Calici di Stelle” sarà possibile visitare gratuitamente la sala del Risorgimento, la sala del Mappamondo, la sala della Balia e quella del Concistoro, la Sala dei Nove e quella dei Pilastri, fino ad approdare alla Loggia dei Nove.

Un altro degli appuntamenti della notte del 10 agosto sarà il concerto organizzato al Teatro dei Rozzi alle 21.15 in occasione dei 90 anni del maestro Bruno Giuranna, violista e direttore d’orchestra, per anni docente alla Accademia Musicale Chigiana. Si tratta di un concerto con ingresso a pagamento, che rientra nell’ambito del programma della Chigiana International Festival & Summer Academy 2023 della Fondazione Accademia Musicale Chigiana. Per gli amanti delle stelle, invece, il programma della notte di San Lorenzo propone l’osservazione astronomica in notturna dalle 21.30 alle 24: l’evento, realizzato in collaborazione con Unione Astrofili Senesi, sarà all’Orto dei Tolomei con accesso gratuito. Per gli appassionati di prodotti vitivinicoli, la Fortezza Medicea sarà aperta dalle 19 alle 24 per offrire una degustazione di vini curata dall’Associazione Nazionale Città del Vino: l’iniziativa è a pagamento. Per quanto riguarda il Santa Maria della Scala, infine, è prevista l’apertura straordinaria ad ingresso gratuito, dalle ore 21 alle 24 (ultimo ingresso ore 23.15), del livello di piazza del Duomo e delle mostre temporanee “Aldo Mondino. Start. Un incessante inizio” e “Raggioverde”, con accompagnamento musicale e gin tonic sotto le stelle.

“Calici di Stelle” è l’iniziativa che, nella notte di San Lorenzo, propone ad enoappassionati, turisti e cittadini un programma originale che associa offerta culturale e vino. Promosso dall’Associazione Nazionale Città del Vino, di cui il Comune di Siena è uno dei soci fondatori, in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino, il programma dell’edizione 2023 mette in calendario una serie di iniziative che incontrano i gusti più diversi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui