Il comunicato congiunto di Alberino, Asta, Mazzola Valdarbia, Meroni, Policras, Sovicille e San Miniato

Nuovo comunciato congiunto di alcune società dilettanti: Alberino, Asta, Mazzola Valdarbia, Meroni, Policras, Sovicille e San Miniato fanno il punto della situazione sulla propria attività.

“Con l’entrata in “zona rossa” della Toscana – dicono -, il che rende la regione a “rischio alto per la diffusione del virus”, vengono sospese fino a data da destinarsi anche tutte le attività sportive nei centri sportivi all’apert. Comunque, con una nota congiunta che doveva uscire proprio oggi a seguito di una riunione avuta in settimana dove aveva partecipato telefonicamente anche l’assessore allo sport del Comune di Siena Paolo Benini, le scriventi società volevano manifestare la decisione univoca di prorogare la sospensione delle attività sportive anche quando la Toscana era stata inserita in “zona arancione” (rischio medio alto per la diffusione del virus e con la possibilità di continuare le attività sportive individuali nei centri sportivi all’aperto) fino a che non ci sarà un un miglioramento della situazione sanitaria, quindi fino a quando non torneremo almeno in “zona gialla” e potremo provare a tornare al campo da calcio con un po’ più di tranquillità”.

“La nostra, infatti, – concludono – sarebbe stata una scelta responsabile, una decisione presa per salvaguardare la salute dei nostri tesserati e dei loro familiari, dei nostri istruttori e dei dirigenti. Comunque non lasceremo soli i nostri atleti, sia grandi che piccoli, infatti ci siamo promessi di studiare dei metodi per aiutare i nostri ragazzi a trovare un minimo di normalità in un momento così difficile. Stiamo distanti adesso per tornare a giocare insieme il più presto possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui