Bonus badanti: il Patronato Inca Cgil ricorda di fare la domanda al più presto

Tra le misure straordinarie introdotte dal Governo per tutelare i lavoratori durante l’emergenza sanitaria, c’è il bonus per colf e badanti. Si tratta di mille euro complessivi per i mesi di aprile e maggio e ne hanno diritto coloro che, in presenza di un rapporto di lavoro, hanno avuto difficoltà economiche causate proprio dalla pandemia.

In poco più di un mese il Patronato Inca Cgil provinciale di Siena ha effettuato circa 300 pratiche, ma ancora troppe sono le persone che non sono a conoscenza del provvedimento e che rischiano di restarne escluse. E’ necessario infatti che coloro che possiedono i requisiti, ossia lavoratori e lavoratrici non conviventi con il datore di lavoro con un contratto superiore alle 10 ore settimanali, facciano domanda al più presto perché non c’è una scadenza per la presentazione della pratica ma terminati i fondi stanziati cesserà la possibilità di richiedere il bonus.

Per fare la domanda è possibile prendere appuntamento al Patronato Inca Cgil nelle seguenti Camere del Lavoro: Asciano, Buonconvento, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Rapolano Terme, San Rocco a Pilli e Siena (tel. 0577 2541 oppure 348 4672352 il lunedì, martedì e giovedì dalle 10 alle 12 o dalle 16 alle 17:30), Poggibonsi (tel. 0577 936165 oppure 348 4671987 il lunedì, martedì e giovedì dalle 10 alle 12 o dalle 16 alle 17:30), Colle di Val d’Elsa e San Gimignano (tel. 0577 924565), Chianciano Terme (tel. 0578 741500), Montepulciano e Sarteano (tel. 0578 74141), Chiusi (tel. 0578 21896), Sinalunga (tel. 0577 630192), Torrita di Siena (tel. 0577 254650), Abbadia San Salvatore e Piancastagnaio (tel. 0577 778054).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui