Le consigliere del Pd Paris e Rosignoli si prendono il merito di averli rivendicati. Beneficiati con 3,75 milioni Abbadia, Asciano, Cetona, Rapolano, San Casciano, San Quirico e Sovicille

È stata approvata ieri sera in Consiglio regionale la terza variazione di bilancio che porterà una dote di 3 milioni e 750mila euro a Comuni e Enti della provincia di Siena.

«La manovra destina contributi straordinari, ripartiti nelle annualità 2023-25, ai comuni di Abbadia San Salvatore, Asciano, Rapolano Terme, San Casciano dei Bagni, San Quirico d’Orcia, Sovicille e all’Asl Toscana Sud Est per un intervento nel comune di Cetona. Gli interventi finanziati vanno dall’edilizia scolastica, alla sicurezza idraulica, dal collegamento viario al socio-sanitario – spiegano Anna Paris e Elena Rosignoli, consigliere regionali del Partito democratico -. Con la manovra di bilancio trovano risposta interventi a lungo attesi e che i comuni beneficiari non erano in grado di realizzare senza questo contributo regionale”.

Nel dettaglio il comune di Abbadia San Salvatore beneficerà di un contributo straordinario di un massimo di 500.000 euro per l’anno 2024, per lavori di demolizione degli edifici del complesso dell’istituto comprensivo Leonardo da Vinci.

Il comune di Asciano avrà a disposizione 696.000 euro per la costruzione del nuovo complesso scolastico nell’area di via Grandi.

Quattrocentomila euro saranno destinati al comune di Rapolano Terme per il riordino della viabilità e per la realizzazione di un nuovo collegamento viario, l’intervento sarà finanziato per 300.000 al 2024 e per 100.000 al 2025.

Per rivitalizzare il tessuto economico e incentivare lo sviluppo turistico di San Casciano dei Bagni, anche a seguito dello straordinario ritrovamento archeologico dei mesi scorsi, sono stati assegnati al Comune 100mila euro.

Per il comune di Sovicille 1.150.000 euro, ripartiti su tre anni, destinati alla mitigazione del rischio idraulico del Fosso Serpenna in località Pian dei Mori (nella foto il suo affluente Rigo).

Per la Casa famiglia di Cetona, struttura accreditata dall’Asl Toscana Sud Est, sono destinati 600 mila euro per ristrutturare il fabbricato ex Ostello della Gioventù ”La Cocciara” e adeguarlo a divenire centro di cure intermedie.

La variazione rileva la rimodulazione nelle annualità 2023 e 2024 del contributo straordinario di 250.000 euro, deliberato nella precedente manovra al comune di San Quirico d’Orcia e destinato all’intervento di messa in sicurezza e restauro dei dipinti murali presenti sui soffitti di Palazzo Chigi Zondadari.

«Infine – concludono le consigliere dem – ci sono da aggiungere oltre 400 mila euro di risorse destinate a istituzioni della cultura del territorio senese e a operatori del settore turistico-ricettivo, termale e della ristorazione, che esercitano la propria attività nelle aree vocate agli sport invernali d’interesse locale per fronteggiare le conseguenze negative derivanti dalla carenza di neve verificatasi nella stagione invernale 2022/2023».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui