“Chiediamo al Sindaco Bussagli di attivarsi con la nostra farmacia comunale affinché vengano ridotte le lunghe code per i tamponi in farmacia”

“Effetto Green Pass: lunghe code nelle poche farmacie e nei centri autorizzati che effettuano tamponi, con grandi disagi per i cittadini che devono andare a lavorare o uscire dalla quarantena”. Azione Poggibonsi chiede al Sindaco Bussagli ed all’Amministrazione di intervenire per ridurre i disagi.

“Molti cittadini ci hanno contattato per segnalarci il problema delle lunghe liste di attesa e code per effettuare i tamponi per ottenere il Green Pass – afferma Azione Poggibonsi -. Passando per la città si vedono persone in fila fuori dalle (poche) farmacie che effettuano tale servizio, in coda all’aperto, in attesa del loro turno. Con l’arrivo della brutta stagione, il disagio aumenterà dovendo stare al freddo e sotto la pioggia. In alcuni casi vengono effettuati anche in strada senza un minimo di privacy anziché in un luogo sicuro ed al caldo”.

“Per ridurre i disagi a questi cittadini che hanno bisogno dei tamponi per andare al lavoro o per tornare a scuola – continua Azione Poggibonsi -, chiediamo che l’Amministrazione comunale si attivi in ogni sede ed in ogni modo per aumentare l’offerta di questo servizio presso l’ASL e presso le farmacie. Ci segnalano invece, che proprio la Farmacia comunale, che dovrebbe essere la prima a fornire un servizio di questo tipo alla sua comunità, non effettua tamponi. In molte città, come Firenze ad esempio, sono disponibili e prenotabili i Test Antigenici Rapidi al prezzo calmierato di € 15,00 per gli adulti e di € 8,00 per la fascia d’età dai 12 ai 18 anni. Invece di lamentarsi delle farmacie comunali di altre città, inizi a migliorare i servizi della propria”.

“Chiediamo al Sindaco Bussagli di attivarsi con la nostra farmacia comunale affinché venga attivato questo servizio quanto prima – conclude il partito di Calenda -, in modo da ridurre le liste di attesa, le code in strada ed introdurre magari anche un prezzo calmierato per tutti i cittadini di Poggibonsi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui