Bozzi (Azione) e Cucini (Italia Viva) “Susanna Cenni non è la persona giusta per affrontare i cambiamenti e dare risposte concrete alla comunità poggibonsese”

“Abbiamo appreso dai social network e dai giornali l’investitura di Susanna Cenni a candidata sindaca di Poggibonsi. Le facciamo i nostri migliori auguri per la prossima campagna elettorale, ma riteniamo che non sia la persona giusta per affrontare i cambiamenti e dare risposte nuove e concrete alla comunità poggibonsese. Da troppo tempo da parte dei cittadini di Poggibonsi vi è una forte richiesta di manutenzioni e attenzione alle piccole cose, di semplificazioni burocratica da parte delle imprese, di valorizzazione del nostro patrimonio storico, artistico e culturale, come la fortezza del Cassero nei confronti dell’amministrazione comunale, ma queste richieste sono  quasi sempre rimaste inascoltate.”

Queste le parole di Roberto Bozzi e Paolo Cucini, segretari provinciali rispettivamente di Azione e Italia Viva, dopo la notizia della candidatura di Susanna Cenni a sindaco di Poggibonsi per il partito democratico

“Nel corso del 2023 i referenti locali di Azione ed Italia Viva a Poggibonsi hanno partecipato ad alcuni incontri con il Partito Democratico ed altri partiti del centrosinistra per trovare un percorso condiviso su programma e sul candidato sindaco. Il risultato finale non è stato quello sperato perché alla fine ci siamo resi conto che le decisioni erano già state prese da un piccolo gruppo di potere, probabilmente lontano dalla città di Poggibonsi. Crediamo infatti che la scelta della candidata Cenni del Partito Democratico fosse già scritta da tempo dal PD provinciale e regionale. La nostra richiesta, che era la stessa di una parte del gruppo dirigente del PD poggibonsese molto presto messo a tacere, era semplicemente quella di una maggior condivisione delle scelte, pari dignità tra le forze politiche e di un ascolto diffuso dei cittadini anche tramite primarie allargate a tutti gli elettori del centrosinistra è rimasta lettera morta.

Italia Viva e Azione a Poggibonsi hanno iniziato quindi un percorso diverso, con la volontà di creare una lista civica che faccia della partecipazione democratica, lo studio e la soluzione dei problemi, la novità dei candidati il punto di riferimento dei cittadini. Una lista civica che sia alternativa all’inconcludenza politica e amministrativa del Partito Democratico e di Fratelli d’Italia. Un percorso che vogliamo condividere con le altre forze riformiste e moderate del nostro comune, ma soprattutto con i cittadini che hanno a cuore il bene della città. Inizieremo nei prossimi giorni a fare incontri in tutto il territorio del comune per raccontare quali sono i nostri valori e i nostri progetti di fondo, in modo da raccogliere idee per redigere insieme il programma elettorale, basato sullo sviluppo economico ed ambientale, sulla qualità dei servizi ai bambini, giovani, anziani e alle loro famiglia, sulla manutenzione delle aree verdi, dei parchi giochi  e delle strade, sull’ascolto dei bisogni e delle esigenze degli imprenditori e delle tante associazioni culturali, ricreative e sportive che sono il cuore pulsante della nostra società. Per far questo abbiamo bisogno di tutti, donne e uomini che con spirito civico ci diano una mano in questo percorso, perché per noi è importante il bene comune e non l’appartenenza politica e partitica.

Vogliamo dare una possibilità di scelta e riscatto ai poggibonsesi, chiedendo il loro sostegno e il voto su proposte concrete per mettere l’amministrazione comunale a servizio del cittadino, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita della nostra comunità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui