elefantino albino sudafrica

Un piccolo elefantino albino è stato fotografato nel Krugar National Park in Sudafrica

E’ un avvistamento davvero eccezionale quello di Theo Potgieter che, in Sudafrica, ha fotografato un elefantino albino, nel Krugar National Park, tra le province di Mpumalanga e di Limpopo.

Ad immortalare il piccolo che gioca tranquillo insieme ai fratelli in una pozza di acqua è stato Theo Potgieter, guida turistica, nel corso di un safari nell’Area Naturale Protetta.

L’animale potrebbe avere almeno un anno di vita ha pelle rosa e pelo biondo a causa della rara condizione genetica. Nessuno fino a qualche giorno fa lo aveva mai notato. Nonostante la sua diversità fisica, l’elefante albino è in ottime condizioni di salute ma la sua pelle chiara lo espone a grandi rischi, sotto il sole battente del Sudafrica.

Un elefante bianco, detto anche elefante albino, è un pachiderma particolarmente raro e non è una specie a sé stante; maggiormente diffuso tra gli elefanti asiatici, ne esistono alcuni esemplari anche tra gli elefanti africani. Il colore della pelle non è davvero bianco, ma è più chiaro del normale, e può variare da un grigio chiaro al rosa.

In Africa, gli elefanti bianchi sono molto più rari che in Asia. La loro sopravvivenza è a maggiore rischio per le gravi malattie agli occhi ed alla pelle che possono contrarre in virtù delle condizioni climatiche di estremo calore in cui vivono. 

Ai tre conosciuti fino al 2009, ospitati nel Parco nazionale Kruger del Sudafrica, si è aggiunto nel marzo di quell’anno l’elefantino dal colore rosato avvistato pochi giorni fa. Grazie alla grande adattabilità dei pachidermi alle condizioni ambientali e soprattutto al clima più temperato del delta, questo esemplare potrebbe sopravvivere lungo tempo anche rimanendo allo stato brado.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui