Moreno Macchiaiolo, a destra, presentato nella sede dell'Atletico Piazze

Un solo punto nelle 6 partite giocate. L’ex Moiano per l’inversione di marcia

Le dimissioni di Paolo Cherubini, ormai ex allenatore dell’Atletico Piazze, erano arrivate già prima della sfida col Luigi Meroni della passata domenica, che ha coinciso anche col primo punto stagionale della formazione. A pagare, appunto, il terribile avvio di campionato: già fuori dalla Coppa Toscana (ma qui la delusione è piuttosto relativa), un solo punto nelle 6 partite giocate, 2 soli gol realizzati a fronte di 11 subiti. Un ruolino di marcia deleterio che ha fatto precipitare i biancazzurri all’ultimo posto del girone M di Seconda Categoria: ovviamente nulla è ancora perso, ma che il club necessiti di un’inversione di marcia radicale è ormai sotto gli occhi di tutti.

Per farlo, i vertici societari hanno scandagliato il mercato degli allenatori ancora senza contratto e strappato il sì di Moreno Macchiaiolo, uno dei più ambiti sulla piazza e condottiero di tante squadre su e giù per l’Umbria. L’ultima, nello scorso biennio, è stato il Moiano, con cui ha raggiunto i playoff di Seconda umbra, ma in precedenza anche Pro Ficulle e Marra. Tra le esperienze nella nostra provincia si contano quella alla Virtus Chianciano, con cui nel 2017-2018 ottenne la medaglia d’argento in Seconda (dietro al Montagnano, ndr) e al Cetona nella stagione successiva, dove però fu esonerato a gennaio. Il primo impegno, per il mister di Città della Pieve, sarà quello di domenica prossima tra le mura della Virtus Asciano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui