Oltre 15mila i tamponi di monitoraggio effettuati regolarmente agli ospiti e agli operatori, zero i decessi

Dallo scorso 1° gennaio 2021, data di inizio delle vaccinazioni degli ospiti e degli operatori delle Rsa italiane, nelle strutture di ospitalità gestite da Asp Città di Siena (Rsa per anziani e per malati di Alzheimer), vi sono stati zero decessi per Covid19 tra ospiti e operatori.

Nel 2021 si sono registrati focolai da Covid-19 in cinque Rsa, tutti gestiti in sicurezza con procedure specifiche.
69 gli ospiti risultati positivi, di cui solo 3 hanno avuto bisogno di essere trasferiti in ospedale, mentre i restanti 67 si sono rivelati quasi tutti asintomatici.

Oltre 15mila i tamponi di monitoraggio effettuati regolarmente agli ospiti e agli operatori sotto la supervisione del Servizio Sanitario Regionale. Questi sono i numeri importanti che ASP Città di Siena consegna alla comunità (interna ed esterna) per l’anno 2021.

Il focolaio in corso nella Rsa D. Beccafumi ha evidenziato, a partire dal 29 dicembre scorso, la presenza di 19 positivi su 28 ospiti totali della struttura, tutti senza o con pochissimi sintomi. A seguito del monitoraggio del focolaio effettuato oggi, mercoledì 5 gennaio 2022, il numero dei positivi è diminuito a 18: se ne auspica il progressivo esaurimento come hanno finora dimostrato tutti i focolai precedenti.

Asp Città di Siena, che gestisce 10 strutture di ospitalità per un totale di circa 350 ospiti costituendo una delle realtà più grandi a livello regionale, si colloca perfettamente in linea con i dati riportati dall’importante studio di sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità, a cui hanno aderito ben 845 strutture residenziali – di cui 361 Rsa, circa la metà toscane. Lo studio ha evidenziato tra gli ospiti delle strutture un progressivo calo di casi e decessi Covid19 a partire dal mese di gennaio 2021 fino quasi all’azzeramento nel corso dell’anno appena conclusosi.

Analogo l’andamento dell’incidenza di casi di Covid19 tra gli operatori sanitari delle medesime strutture residenziali.

In tale contesto, numeri e dati alla mano, Asp Città di Siena è stata tra le prime strutture regionali a riaprire alle visite dei familiari degli ospiti, dapprima con le stanze degli abbracci inaugurate nel marzo 2021, e poi con la totale riapertura avvenuta nel corso dell’estate 2021.

Durante i mesi estivi è stato possibile infatti organizzare le visite dei familiari all’interno delle strutture residenziali e al contempo le uscite degli ospiti che così hanno avuto la possibilità sia di uscire che di rientrare in famiglia. delle strutture residenziali alle visite dei familiari e alle uscite degli ospiti per poter rientrare in famiglia e per poter uscire all’est

Dall’estate 2021 ASP Città di Siena è stata inoltre tra le prime strutture pubbliche a livello italiano a gestire in sicurezza le visite nelle strutture residenziali attraverso un portale accessibile dal sito istituzionale dell’ente (https://www.asp.siena.it/). che consente tuttora di prenotare in totale autonomia le visite in qualsiasi struttura.

Lo stesso portale può inoltre essere utilizzato dai cittadini per prenotare tamponi antigienici rapidi e vaccini COVID-19 nelle farmacie comunali di Siena, anch’esse gestite da ASP Città di Siena.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui