D’Urso, direttore generale Asl Tse: “Fondamentale un rapporto stretto con i medici di medicina generale per il sistema della sanità pubblica sul territorio. La campagna vaccinale anti-Covid ne è la prova”

Il dipartimento di Medicina generale dell’Asl Toscana Sud Est ha un nuovo direttore, il dottor Renato Fortunato Tulino. L’incarico è stato assegnato dal direttore generale dell’Asl Tse, Antonio D’Urso, dopo che il suo nominativo è stato indicato dai coordinatori delle Aggregazioni funzionali territoriali della medicina generale dell’Als Toscana Sud Est.

Dopo un’esperienza a inizio attività professionale come medico del dipartimento di Emergenza urgenza dell’Asl di Grosseto, dal 1996 il dottor Tulino è medico di medicina generale a Monte Argentario.

“Ritengo che il ruolo di direttore del dipartimento – afferma il dottor Tulino – rivesta una funzione significativa nei confronti della medicina generale, per far sì che la stessa possa essere sempre protagonista nei confronti di tutte le problematiche dei cittadini. La decisione di ricoprire questo ruolo continuando anche a svolgere l’attività di medico di medicina generale va letta appunto nell’ottica di avere sempre presenti ogni aspetto e problema della professione, con l’attenzione massima ai percorsi di cura dei cittadini in un rapporto stretto tra ospedale e territorio”.

Oltre al direttore generale Antonio D’Urso, al momento della firma del contratto, erano presenti per l’Asl Tse anche il direttore sanitario, Simona Dei, e il direttore amministrativo, Francesco Ghelardi.

Un rapporto stretto con i medici di medicina generale riveste una particolare importanza nell’ottica di una gestione di sistema della sanità pubblica sul territorio – afferma il direttore generale D’Urso –, come ha dimostrato la collaborazione nel campo della vaccinazione anti-Covid che vede questa categoria professionale impegnata sul campo al nostro fianco. Sapremo affrontare insieme le problematiche e sfruttare le opportunità del settore, per consolidare l’attenzione e le risposte ai bisogni dei cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui