Oggi l’arrivo a Montalcino, domani la partenza da Piazza del Campo a Siena. Il Giro d’Italia torna in provincia di Siena

Le terre di Siena si dipingono di rosa per due giorni. Il Giro d’Italia entra oggi in provincia con l’arrivo a Montalcino, domani mattina la partenza da Piazza del Campo a Siena. Una due giorni che metterà Siena e il suo territorio al centro del mondo del ciclismo nazionale e internazionale.

A Montalcino il Giro d’Italia mancava da 11 anni (2010), quando ci fu l’ormai mitica tappa di vento e fango. A Siena addirittura da 35 anni (1986): erano i tempi di Francesco Moser e Giuseppe Saronni. Si torna dunque a parlare di grande ciclismo a Siena due mesi e mezzo dopo le Strade Bianche e la Tirreno Adriatico con la corsa più bella e ambita organizzata da Rcs, su cui sia l’amministrazione comunale di Siena che quella di Montalcino hanno investito con grande convinzione.

Oggi è dunque il turno dell’ undicesima tappa, con partenza da Perugia ed arrivo a Montalcino (162 km).  Sarà una tappa favorevole ai cosiddetti “finisseur”, vista la salita del “Passo del Lume Spento” poco prima del traguardo finale. La tappa sarà inoltre caratterizzata da numerosi tratti di sterrato ed andrà a toccare oltre Montalcino i comuni di Chianciano Terme, San Quirico d’Orcia e Buonconvento. Arrivo previsto attorno alle ore 17. Un tracciato “nervoso” non senza difficoltà. Non meno difficoltosa la dodicesima tappa, con partenza da Piazza del Campo ed arrivo a Bagno di Romagna (212 km): sarà infatti contraddistinta da spettacolari salite Appenniniche, come il Passo della Consuma ed il Passo della Calla e toccherà nei primi km Quercegrossa ed il comune di Castellina in Chianti. Partenza prevista per le ore 11:20.

Nella giornata di ieri sono stati distribuiti anche alcuni gadget agli esercizi commerciali cittadini per dare un po’ di tocco rosa alla città. La partenza di domani mattina avverrà come detto dalla piazza sotto la Torre del mangia, poi passaggio da Banchi di Sotto e di Sopra, quindi porta Camollia e uscita dalla città per raggiungere Bagno di Romagna. Non saranno possibili assembramenti e sia la zona dell’arrivo a Montalcino che quella della partenza a Siena saranno chiuse al grande pubblico (ospiteranno solo gli addetti ai lavori) per la pandemia da Covid.

Sulle strade, però, non mancheranno appassionati e tifosi, naturalmente nel rispetto delle misure anti Coronavirus e sotto lo sguardo attento delle forze dell’ordine, mobilitate nei giorni scorsi attraverso continui monitoraggio con la Prefettura e la sinergia fra le varie amministrazioni comunali coinvolte. Non saranno arrivi e partenze “gremite” come quelle a cui siamo abituati, lo spettacolo, però, sarà comunque assicurato e le terre di Siena faranno bella mostra sui canali nazionali. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui