Dal 20 aprile sarà attivo per la provincia di Siena Nue 112, che porterà il territorio ad allinearsi ai grandi Paesi europei e alle 8 regioni italiane dove il servizio è già attivo

Arriva l’adozione nella provincia di Siena e in quella di Grosseto del Nue 112 (numero unico di emergenza 112). A sancire l’evento, il 20 aprile alle ore 12, avrà luogo una video conferenza stampa nel corso della quale verranno illustrati il servizio e i primi dati dell’attività.

Cos’è il Nue 112

Il Nue 112 è il servizio che permette, digitando un unico numero, l’1 1 2, di richiedere l’intervento della Polizia di Stato, dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco o del Soccorso Sanitario, senza più dover comporre gli attuali numeri di emergenza (112, 113, 115 e 118). Il numero è gratuito da telefonia fissa e mobile.

Rappresenta uno strumento di coordinamento e filtro attivo per fornire una prima risposta a tutte le chiamate di soccorso da chiunque si trovi nel territorio regionale, cittadini, flusso turistico o di lavoro.

In epoca Covid, poi, il Numero Unico di Emergenza potrà svolgere una strategica azione di filtro sulle chiamate in arrivo. Il numero è attivo dal 9 dicembre nei distretti telefonici (055 e 0574) delle province di Firenze, Prato e Arezzo (soltanto nei Comuni del Valdarno Superiore) ed entro aprile 2021 in tutti i distretti della Toscana. Un progetto che porta la Toscana ad allinearsi ai grandi Paesi europei e alle 8 regioni italiane dove il servizio è già attivo.

In questa fase resteranno attivi tutti i diversi numeri di emergenza.

Come funziona

L’112, tramite la Centrale Unica di risposta (Cur) e i suoi operatori formati, denominati Call Taker, si occupa della presa in carico della chiamata, l’individuazione del tipo di emergenza richiesta e il trasferimento della stessa alle Centrali Operativi di secondo livello (Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco, Emergenza sanitaria) che si occupano poi della gestione del contatto ricevuto e dell’insieme delle attività necessarie alla risoluzione della specifica emergenza.

Il servizio consente anche la localizzazione e l’identificazione del chiamante.

La fase di “Call Taking” permette anche di filtrare le chiamate in arrivo eliminando le cosiddette “false chiamate”, che costituiscono una percentuale rilevante delle chiamate totali ricevute.

La Cur Toscana è la più grande centrale 112 d’Italia; e ha sede a Firenze presso il P.O. Piero Palagi, in Viale Michelangiolo 41.

I servizi

Con il Nue 112 è possibile richiedere soccorso non solo con una telefonata: tra i servizi previsti c’è infatti l’e-call, cioè la chiamata di emergenza automatica che parte da autoveicoli oggetto di incidente omologati a partire da aprile 2018.

Sono disponibili, inoltre, servizi quali la traduzione multilingua, il supporto all’utente ipovedente o con ridotte capacità d’ascolto e l’

App Where Are U: un’App per l’emergenza collegata alla Centrale Unica di Risposta del Nue 112 Toscana, che permette di effettuare una chiamata di emergenza con il contestuale invio della posizione del chiamante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui