La donna era già stata arrestata un anno fa e su di lei pendeva l’obbligo di dimora, che però è stato infranto

E’ finita agli arresti domiciliari Giovanna Ricci, una delle testimoni “incappucciate” della trasmissione Le Iene, nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di David Rossi. La donna era stata arrestata circa un anno fa dopo essere entrata in un noto negozio di Piazza Gramsci e aver inveito contro i dipendenti e la titolare. Da allora, oltre ad un divieto di avvicinamento di almeno cento metri nei confronti della persona offesa e dei luoghi da lei frequentati, la Ricci aveva l’obbligo di dimora nel suo comune di residenza, Monteriggioni.

Tuttavia, durante il mese di agosto, ha deciso di infrangere questo obbligo, recandosi in un altra località. Pertanto il pubblico ministero ha fatto richiesta che le misure cautelari venissero aggravate e il giudice del Tribunale di Siena, insieme al divieto di avvicinamento e all’obbligo di dimora, ha accordato anche gli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui