Terza tappa al Teatro dei Rozzi di Siena intitolata “Esattezza”. La speciale partecipazione dei Alessandro Benvenuti, direttore artistico dei Teatri di Siena

Grande novità in casa Arca Azzurra, la compagnia toscana che produce e presenta la terza tappa de “I Teatri Segreti: Le Stanze Invisibili”. Un viaggio in video ispirato dalle Lezioni Americane di Italo Calvino.

Il nuovo progetto in campo teatrale, un viaggio inconsueto nei luoghi segreti di Teatri toscani con video di 20, massimo 30 minuti. Sei itinerari con sei teatri diversi disseminati sul territorio regionale che svelano gli angoli più remoti. 

La terza delle sei tappe in programma è ambientata al Teatro dei Rozzi di Siena, intitolata Esattezza. Con la speciale partecipazione nella terza puntata dell’attore Alessandro Benvenuti, direttore artistico dei Teatri di Siena.

Andrà in onda sul canale YouTube di Arca Azzurra oggi dalle 15:00. Grazie anche al contributo di MiC – Ministero della Cultura, Regione Toscana e Comune di Siena. 

“In ogni tappa del progetto, immagini e narrazione – spiega Massimo Salvianti, attore e sceneggiatore – ci permetteranno di raccontare ogni volta una città, un paese, e il suo teatro. [..] Il luogo “comune” per eccellenza. Un itinerario tra luoghi inaspettati e parole e immagini, miti, personaggi. Il teatro che vive, respira, si agita, canta, ribolle, meraviglia sempre”.

Il teatro è anche segretezza, dove tutto è esito di una veritiera falsificazione. Spazi normalmente invisibili al pubblico, dove tutto si rende possibile con corde carrucole travi, tendaggi, nodi, legni, attrezzi. Oltre alla sapienza di tecnici, attori, costumisti, scenografi. 

«È in queste “stanze” – prosegue Massimo Salvianti – che vi porteremo, i cui nomi non fanno parte del comune lessico teatrale: la volta, la graticcia, il ballatoio, alla scoperta delle loro inusuali strutture a farsi ispirare dai rimandi ad altri mondi e ad altri luoghi, tra prosa e poesia, classici della letteratura, e musica e colori e forme».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui