Antonio Siri si giocherà la vittoria contro De La Pena

Sarà Antonio Siri detto Amsicora a rappresentare l’Italia nella finale del campionato Longines Fegentri che si disputerà domani a Pisa. Si tratta di uno dei circuiti più importanti a livello mondiale per gentleman ed amazzoni. Gli italiani in gara saranno due: Davide Terzuolo e proprio il nostro Antonio Siri. Avranno il privilegio, riservato solo ai gentleman della nazione che ospita la corsa, di scegliere il cavallo con cui correre; gli altri cavalieri invece monteranno a sorteggio.

“Domani monto Valbadia, un cavallo – afferma Antonio Siri detto Amsicora – che a me piace e su cui credo molto. E’ una grande soddisfazione lottarmi il Longines Fegentri contro i migliori gentleman del mondo. Mi cimento in questa categoria da un paio d’anni e devo ammettere che mi sto divertendo molto; sto ottenendo grandi risultati. L’obiettivo è vincere, ovviamente, ma lo scopo principale rimane comunque divertirsi perché non ci sono introiti e facciamo tutto per passione. Alla fine è quasi una spesa. Ho scelto un buon cavallo ma secondo me il favorito rimane sempre lo spagnolo. Domenica scorsa a Pisa ho vinto una grande corsa, sono rimasto molto soddisfatto della prestazione del cavallo perché non lo mettevo fra i favoriti. Il cavallo arrivato terzo, secondo me, difficilmente era battibile. Domani sarà un’altra cosa e sono molto motivato a fare bene. Nell’ippica mi sto trovando bene, mi piace, ma non mi dimentico mai del Palio“.

Siamo arrivati all’atto conclusivo di questa importantissima competizione e la finale si terrà proprio domani all’ippodromo di San Rossore. La classifica attuale vede in testa Caesar Alonso Vidal De La Pena, uno spagnolo. Il secondo in classifica non sarà presente alla finale, quindi non potrà rimontare il primo posto; mentre in terza posizione troviamo proprio i due italiani, a pari merito. Vincendo potrebbero incredibilmente superare De La Pena e vincere la Longines Fegentri. Proprio Antonio Siri e lo spagnolo De La Pena hanno i cavalli migliori, sulla carta; si prevede una finale agguerritissima.

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui