Il candidato di Iep per le prossime primarie del centrosinistra esclude accordi con Castagnini

“Per esser chiari fin da subito davanti a tutta la città: dico che né io né il gruppo di Indipendenti e Progressisti faremo accordi con Massimo Castagnini e con coloro che da decenni rappresentano il trasversalismo politico di questa città. Degli affari interni della destra ci interessa molto poco e non sta a noi giudicare, ma è necessario mettere dei confini precisi: se Castagnini non viene accettato dalla sua area politica di centrodestra, non ci saranno porte aperte nella nostra area“. Scrive così il candidato di Iep per le prossime primarie del centrosinistra Ernesto Campanini riguardo alla situazione del candidato sindaco Massimo Castagnini.

“Se pensiamo, inoltre, al servizio offerto ai cittadini e alle cittadine, ai lavoratori e ai turisti da Sigerico, di cui Castagnini è presidente, il risultato è totalmente insoddisfacente – prosegue Campanini – Riteniamo infatti che sia stato un grave errore la creazione stessa di Sigerico, un contenitore di partecipate 100% del Comune di Siena, tra le quali la ex Siena Parcheggi, dove risulta assai difficile controllare i bilanci e verificare la sua reale efficienza. In un’intervista di inizio 2022, il presidente Castagnini dichiarava di voler recuperare il parcheggio di Via Frajese entro l’anno. L’operazione è fallita e il parcheggio è rimasto abbandonato. Per quanto riguarda l’offerta dei parcheggi in struttura della città, non c’è stata nessuna evoluzione e nessun miglioramento: la sosta costa ancora 2 euro all’ora, mentre ammonta a 35 euro la tariffa giornaliera. Non esistono incentivi per invogliare le persone a permanere più tempo a Siena. Riteniamo inoltre insufficienti le tariffe giornaliere ridotte di 25 euro per chi soggiorna nei nostri alberghi e riteniamo ormai superate le agevolazioni di chi possiede la Sostapay.

“È il momento di ripensare radicalmente a nuove concezioni di parcheggio e di accoglienza collegate a un potenziamento del trasporto pubblico, anch’esso non migliorato con l’arrivo di Autolinee Toscane – scrive il candidato di Iep – Dobbiamo favorire chi studia e lavora nella nostra città con servizi adeguati a prezzi accessibili ed economici, dobbiamo tutelare i residenti affinché abbiano la possibilità di spostarsi con più facilità e dobbiamo accogliere i turisti invogliandoli a permanere – e a tornare – anche grazie a tariffe calmierate dei parcheggi, combattendo così il solito turismo “mordi e fuggi”. Su questo il centrodestra senese e il presidente Massimo Castagnini hanno fallito. Noi abbiamo idee e una visione diversa della città“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui