Prorogata l’accoglienza ai profughi pakistani presso il dormitorio straordinario di Montalbuccio, in attesa che diventi un CAS. Su, al parcheggio, ancora lamentele

Il Comune di Siena ha prorogato al 30 novembre il servizio di accoglienza presso il dormitorio straordinario di Montalbuccio, in ragione della richiesta di adeguamento strutturale, al fine di ottenere l’idoneità come destinazione C.A.S., e del conseguente prolungamento dei tempi di procedura necessari per la trasformazione in Centro Accoglienza Straordinaria.

Il preventivo della Cooperativa Pangea prevede la fornitura di generi alimentari per la prima colazione in auto sommistrazione, la fornitura di materiale per igiene alla persona (bagno schiuma, spazzolino, dentifricio, telo monouso) e l’accoglienza notturna dalle ore 20 alle successive ore 8 con reperibilità residenziale, per un costo totale di 4.147,50 Euro.

La nuova destinazione della ex scuola di Montalbuccio non ha certo risolto i problemi del parcheggio di San Marco, che continua, nelle ore notturne, ad essere invaso dai migranti. Al 3S del parcheggio il Duomo la situazione è insostenibile, con – sostengono gli abitanti – un odore insopportabile ovunque, dovuto presumibilmente a deiezioni umane.

Sono ancora decine gli stranieri che dormono a terra, su giacigli di fortuna. Come ha riportato il 9 novembre il Corriere di Siena, la Contrada della Chiocciola ha voluto farsi portavoce del disagio dei contradaioli e dei residenti, chiedendo all’Amministrazione comunale un intervento risolutore che tenga conto delle esigenze comuni.

Il Priore di San Marco, Marco Grandi, in un’intervista a La Nazione ha voluto auspicare che “ciascuno, per quanto di competenza, prenda a cuore la cosa. Competenza in materia di decoro, di solidarietà e di ordine pubblico per non far degenerare la situazione che rispetto all’estate, ribadisco, è cambiata”. Sempre Grandi ha ribadito che la presenza di un vigilante nell’area di sosta non appariva risolutiva, ma fungeva comunque da deterrente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui