Presentata questa mattina l’edizione 2021 di FiguriAMOci Siena. Dopo le contrade e il territorio sarà la storia del Palio a farla da padrona

Nella sala di Palazzo Patrizi, questa mattina, è stata presentata la terza edizione di ‘FiguriAMOci Siena”, l’album di figurine che negli ultimi due anni ha appassionato grandi e piccini. Dopo una prima edizione dedicata alle contrade e ai più piccoli, già con l’edizione dello scorso anno si era rivolto un occhio anche ai ‘meno giovani’, e nell’edizione 2021 si torna a respirare aria di Palio.

L’album FiguriAMOci Siena, edito da Il Leccio, è stato curato per la grafica da Guido Bellini, per l’editoria da Stefano Gentilini e per la sua forma testuale dallo storico Giovanni Mazzini. Ma al tavolo di presentazione, questa mattina, erano presenti anche il promotore Emiliano Muzzi, presidente del Comitato Amici del Palio, gli assessori Alberto Tirelli, al turismo, e Clio Biondi Santi, alle politiche giovanili, e infine Riccardo Cerpi, per la casa editrice Il Leccio.

“Ci tengo a ringraziare innanzitutto il Magistrato delle Contrade, il Consorzio per la Tutela del Palio e il Comune di Siena – ha così aperto la presentazione Emiliano Muzzi – Quest’anno abbiamo scelto un tema al contempo caldo ma anche di memoria come il Palio, seguendo la falsa riga del progetto che normalmente con il Comitato Amici del Palio facciamo nelle scuole. Purtroppo a causa della pandemia il nostro progetto è ancora sospeso, nonostante l’esperienza ‘in esterna’ di ottobre. Ma proprio per la particolarità di questo anno abbiamo scelto, in accordo con l’editore, che i proventi delle vendite spettanti al Comitato andranno ad arricchire il fondo delle Contrade per il rinnovo delle monture di piazza“.

Ma il 2021 porta con sè più di una novità. Prima fra tutti la partecipazione di Riccardo Manganelli, artista senese e contradaiolo del Nicchio, che ha realizzato disegni e fumetti a tema Palio. Dalle illustrazioni riguardanti la storia del Palio, in grado di ripercorrere e mostrare ciò che negli archivi non si riesce più a trovare, come il palio alla lunga o la pugna; alle rivisitazioni delle araldiche delle diciassette contrade senesi.

Ed è proprio qui che nasce la seconda novità. Saranno 100 le figurine d’oro inserite casualmente nei pacchetti. Un po’ come i famosi biglietti d’oro di Willy Wonka, le figurine non permetteranno l’ingresso nella segreta fabbrica di cioccolato bensì regaleranno – a chi le troverà – una stampa dell’araldica disegnata da Riccardo Manganelli. Un disegno autografato, ovviamente della propria contrada, in numero limitato, che solo quel centinaio di persone potrà vantare di possedere.

“Come casa editrice, e io in primis, siamo fieri di questo progetto – ha sottolineato Riccardo Cerpi – Siena ha voglia di Palio, di quelle sensazioni ed emozioni che non possono essere spiegate. Sarebbe ambizioso pensare di poterle far provare con il nostro album, ma ciò non ci impedisce di sperare di riuscire a lenire la mancanza di quei momenti che sono fondamentali per i senesi. Devo ringraziare lo Studio Lensini e l’archivio Grassi, nello specifico, che ci ha permesso una ricerca fotografica enorme e in grado di portare alla luce materiale inedito“.

Lo sguardo di chi era partecipe alla presentazione non può che essere stato distratto dall’assessore Clio Biondi Santi che, dopo aver espresso il proprio ringraziamento al Comitato Amici del Palio per il loro permettere ai giovani (e meno giovani) di poter conoscere e collezionare le perle cittadine, le bellezze di Siena e la sua tradizione da casa, si è lasciata trasportare iniziando ad attaccare le figurine sul proprio album. Dimostrazione lampante del successo di questa iniziativa.

“L’amministrazione non può che dare il proprio in bocca al lupo a questa terza edizione – ha aggiunto l’assessore Tirelli, arrivato con qualche minuto di ritardo per gli impegni amministrativi legati a Strade Bianche. Aggiungendo poi con divertimento – Il sindaco De Mossi quando ha saputo che sarei venuto qui oggi mi ha proposto la cittadinanza onoraria se riescirò a completare l’album per il terzo anno di fila!

Un’ultima novità riguardo l’album FiguriAMOci Siena 2021 è stata infine illustrata dallo storico Giovanni Mazzini, curatore dei testi che tra una figurina e l’altra ripercorerrano la storia del Palio dalla sua nascita ai giorni nostri: “Con Stefano Bellini abbiamo studiato molto per scegliere il modo migliore di mostrare la storia del Palio, dovevamo essere snelli nei testi e d’impatto nella grafica, e per questo dopo lunghe notti di riflessione abbiamo avuto l’illuminazione. Il modo di rappresentare Siena e il Palio ormai entrato nella visione comune dei senesi è quello di Duilio Cambellotti e proprio sul suo stile e dai suoi lavori abbiamo tratto ispirazione. Ci sarà poi una grafica speciale di due pagine per ognuna delle 17 contrade – ha concluso – rappresentante “Il Palio” con l’articolo maiuscolo che quella contrada ha vinto, e le immagini delle ultime cinque vittorie riportate sul campo”.

A conclusione dell’evento è arrivato anche il ringraziamento da parte di Cerpi nei confronti della testata La Nazione di Siena, e nella persona di Pino di Blasio, media partner del progetto che regalerà una copia dell’album oggi 25 febbraio e domani 26 febbraio all’acquisto del proprio quotidiano. Prossimamente, in quanto partner, un certo numero di pacchetti di figurine sarà ugualmente regalato all’acquisto di una copia del giornale.

Le interviste a Emiliano Muzzi e Giovanni Mazzini

Francesca Bonelli Grisostomi
Scrivere sempre, scrivere nonostante, scrivere e basta. ᴄ̴ᴏ̴ɢ̴ɪ̴ᴛ̴ᴏ̴ sᴄʀɪʙᴏ ᴇʀɢᴏ sᴜᴍ

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui