Sabato 10 dicembre nella sala Set del Politeama di Poggibonsi quattro repliche dello spettacolo per un massimo di 20 spettatori alle ore 17.30 – 18.30 – 21.00 – 21.45

Sabato 10 dicembre nella sala Set del teatro Politeama va in scena “Una tazza di mare in tempesta” liberamente tratto dal Moby Dick di Herman Melville, un viaggio in mare di Roberto Abbiati in compagnia di Johannes Schlosser, musiche originali di Fabio Besana Teatro de gli Incamminati. Quattro le repliche, alle 17.30, alle 18.30, alle 21.00 e alle 21.45 per un massimo di venti spettatori a replica.

Uno spettacolo per i ragazzi sopra i 6 anni e per tutta la famiglia, un’installazione, una  performance per poco pubblico che assiste a piccoli oggetti che evocano grandi cose. Tutto rubato da Melville, per pochi minuti. Come se si fosse nella stiva di una baleniera. Il mare. Che mare? Il rumore del mare che fa venire in mente il “Moby Dick” di Melville. Un libro. Tutto il mare in un libro. S’accende qualcosa ogni volta che lo si prende in mano, il libro, e allora poi si comincia a immaginare in grande, balene, velieri, oceani, via, le cose più esagerate.

Roberto Abbiati attore, musicista e illustratore, insieme a Bano Ferrari e Carlo Pastori fonda il Teatro d’Artifici. Con Una tazza di mare in tempesta vince il Premio Fiesole per le arti. Al cinema, lavora con Carlo Mazzacurati nei film La giusta distanza e La Passione. Fonda un teatro a Salvador de Bahia in uno dei quartieri più violenti della città.

Biglietti (8 euro intero, 5 euro ridotto ragazzi sotto i 12 anni). Consigliato acquisto in prevendita alle casse del Teatro  Politeama in orario cassa cinema  teatro e sul sito www.politeama.info.

Lo spettacolo è promosso da Ass. Timbre e Fondazione Elsa nell’ambito del cartellone Discipline(s) con il contributo MIC e in collaborazione con Festival pedagogia LEF di cui intreccia il cartellone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui