Giovedì 13 luglio, dalle 19, musica dal vivo, degustazioni e mercatini in Piazza Marconi a Castelnuovo

Continuano i giovedì di Castelnuovo Berardenga targati Chianti Funky Summer Festival. Dopo l’apertura dei giorni scorsi, giovedì 13 luglio sarà la musica Afro Beat di Sandro Joyeux a far ballare Piazza Marconi con una rassegna di balli e suoni dell’artista italo francese che vanta anni di concerti su palcoscenici prestigiosi. La serata della rassegna promossa dall’Associazione Pro+ e da ViviForteOff con il patrocinio e il contributo del Comune di Castelnuovo Berardenga sarà arricchita da alcune iniziative al Museo del Paesaggio, a partire dalle ore 18, e da degustazioni di vini e mercatini, dalle ore 19.  

Il programma di giovedì 13 luglio. L’appuntamento settimanale con il Chianti Funky Summer Festival si aprirà alle ore 19 in Piazza Marconi con il ‘dj set, wine tasting & creative market’ organizzato dall’Associazione Pro+ che accompagnerà mercatini, aperitivi e degustazioni di vini locali. Alle ore 22, i riflettori saranno puntati sul live di Sandro Joyeux, che porterà a Castelnuovo Berardenga i suoi brani più celebri e inediti. La serata si chiuderà con il mixer di Farrapo dj che scalderà Piazza Marconi a partire dalle ore 23.30.

Le iniziative al Museo del Paesaggio. Ogni giovedì alle ore 18, il giardino del Museo ospiterà i laboratori del progetto “Chiamata alle arti”, promosso dall’Associazione Pro+ e rivolto agli under 35 per favorire la partecipazione attiva e il coinvolgimento dei giovani nelle attività culturali formando nuovi esperti nel settore del management e della creazione di eventi culturali. In occasione del Chianti Funky Summer Festival, inoltre, il Museo del Paesaggio sarà aperto gratuitamente con orario straordinario, dalle ore 17 alle 19.30, e offrirà la possibilità di visitare la mostra fotografica “Siam venuti a canta’l Bruscello” dedicata ai 25 anni del Bruscello di Castelnuovo Berardenga.  

Sandro Joyeux. Sandro Joyeux, all’anagrafe Alexandre Joyeux Paganini, nasce a Parigi nel 1978. Papà italiano e mamma francese, lega la sua vita fin dall’infanzia alla musica con un viaggio continuo tra Italia e Francia che diventa anche un viaggio fra la musica dei due Paesi. Nel 1998 entra nei King’s Roots, band raggae di Parigi con i quali suonerà nei locali francesi per tre anni, prima dello scioglimento della band. L’incontro con il Marocco segna un capitolo importante della sua vita professionale e inizia una ricerca sfrenata che lo porterà a conoscere tanti generi musicali africani. Nel 2009 arriva a Roma e questo segna uno spartiacque nella carriera di Sandro Joyeux, che arriva a suonare come spalla degli Steel Pulse aprendo il concerto di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti alla finalissima di Martelive. Il suo modo di raccontare il mondo attraverso la musica suscita la curiosità di artisti di grande fama come Baba Sissoko, Daniele Sepe, Emanuele Brignola, Awa Ly, Pepe Kanoute, Madya Diebate, Piero Monterisi, Adriano Bono, Roberto Angelini e Ilaria Graziano. Nel 2013, Eugenio Bennato lo vuole come voce solista insieme a Pietra Montecorvino e alla soprana egiziana Fatma Said per la sua opera ‘L’amore Muove la Luca’, in scena al Teatro San Carlo di Napoli. La carriera di Sandro Joyeux raggiunge nel 2014 con una partecipazione al concerto del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma, dove la musica colpisce il giornalista Rai Vincenzo Mollica che gli dedica uno speciale sul Tg1.

Farrapo dj. Farrapo Dj, all’anagrafe Giorgio Cencetti, è compositore, produttore e remixer e ha visto i suoi brani pubblicati da alcune major leggendarie e incluse in famose compilation, pubblicità e colonne sonore di serie televisive, fra cui Shameless.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui