Bella iniziativa del Vinaio di Furio, che devolve parte dell’incasso con Piero Franceschini

Il Vinaio di Furio, una di quelle botteghe tradizionali che non ti aspetti di trovare in viale Mazzini, gestito da qualche anno con grande passione da Elena e Giacomo Guidi, si è resto protagonista di un bellissimo gesto.

In occasione dell’Aperifurio – il tradizionale aperitivo del locale – dello scorso 28 settembre, è stata destinata una parte dell’incasso alla sezione Ail di Siena e Grosseto, l’Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, a sostegno dell’Ematologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

Durante l’evento era presente anche una postazione informativa dei volontari dell’associazione, per illustrarne le attività e le finalità. I proprietari del Vinaio di Furio, Giacomo ed Elena Guidi, si sono recati personalmente nel reparto di Ematologia, diretto dalla professoressa Monica Bocchia, accompagnati dal presidente di Ail Siena e Grosseto Piero Franceschini.

Presenti anche Camilla Baldoni e Martina Simoncelli, dietista e medico specializzanda di Ematologia. «Ringraziamo di cuore il Vinaio di Furio – dichiarano Piero Franceschini e la professoressa Monica Bocchia – per questo importante contributo a sostegno delle attività dell’associazione e dell’Ematologia. Giacomo ed Elena hanno avuto veramente un bel pensiero, associare un momento di svago e divertimento ad una donazione per la lotta contro le malattie ematologiche ed onco-ematologiche è lodevole».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui