Intanto, sui social, l’Assessore Pagni annuncia: Piazza Indipendenza allietata dai canti goliardici

Natale 2023 e Capodanno 2024 non vedranno girare per le strade della Città il trenino natalizio, che da qualche anno era protagonista del Natale a Siena.

Ad annunciarlo, sulle colonne del Corriere di Siena, Gianluca Picci, titolare della Magitrain: “Martedì mi è stato comunicato che alla nuova amministrazione il servizio non interessa. Sono amareggiato”, ha dichiarato a Marco Decandia.

La presenza del trenino natalizio aveva diviso, durante l’Amministrazione De Mossi, l’opinione pubblica senese. Amato dai bambini, tanto che le Scuole dell’Infanzia avevano ottenuto i biglietti per poter portare i propri giovani studenti a fare un giro sul trenino per le vie della Città, criticato da alcuni “puristi” senesi, che vedevano Siena trasformata in una “nuova Disneyland” o in una “grande Follonica”, visto che il trenino è un mezzo caratteristico delle località di mare.

Cosa ci offrirà, dunque, il Natale a Siena? Se il trenino abbandonerà la Città –  e se è presumibile pensare che sarà l’ultimo anno della poco frequentata ruota panoramica alla Lizza – ci saranno, finalmente, grandi eventi in grado di coinvolgere un grosso numero di visitatori nella Città del Palio? Eventi di qualità, di risonanza? Il caso di Arezzo è vicino e dovrebbe far riflettere su ciò che Siena potrebbe offrire.

Cosa riserverà il Natale 2023? Chi vivrà, vedrà. Una cosa, però, è quasi certa: in Piazza Indipendenza, che per lungo tempo ha ospitato le Feriae Matricolarum, con l’Operetta in scena ai Rozzi, il Natale 2023 sarà allietato dai canti goliardici. Ad annunciarlo, sui social, l’Assessore al Bilancio, Pagni, ex baliota.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui