Il Siena scenderà in campo domani alle 18 contro la Fermana

La cura Padalino funziona. Il Siena, dopo il pareggio ottenuto domenica pomeriggio a Pistoia, si appresta ad affrontare, mercoledì alle ore 18, la Fermana in casa. Un’altra gara alla portata che i bianconeri devono sfruttare per continuare il momento positivo. I ragazzi di mister Padalino infatti dopo la sconfitta di Reggio Emilia non hanno perso più, ottenendo 7 punti nelle ultime tre partite.

“Le difficoltà fisiche – afferma Pasquale Padalino – valgono per tutti. Giocare ogni tre giorni non è il massimo ma è una condizione che vale per tutti. Abbiamo avuto pochissimo tempo per preparare la gara e ci siamo concentrati di più su quello che è il recupero delle energie fisiche. Contiamo, in questo giorno e mezzo che ci rimane, di riattivare la lampadina per farci trovare pronti contro una squadra che è molto dinamica e gioca in maniera spensierata. Ci vorrà l’atteggiamento giusto per portare a casa il risultato. La valutazione degli uomini da schierare la farò soprattutto da un punto di vista fisico. Metterò in campo chi sta meglio e chi ha recuperato“.

Per la gara di domani il Siena cambierà volto. Rientrano a disposizione Cardoselli, Favalli e Crescenzi. Fabbro e Ardemagni invece stanno bene e potrebbero partire dal primo minuto, per far rifiatare Guberti che in queste ultime partite ha sempre giocato. Terzi e Laverone stanno recuperando e le loro condizioni saranno valutate nella giornata di domani.

“Da un mese e mezzo a questa parte – continua Padalino – i ragazzi hanno cambiato mentalità; li vedo molto più sereni. Hanno preso coscienza di una situazione che era pesante e oggi sono più partecipi in quello che è la preparazione della gara. E’ tornato il sorriso grazie anche ai risultati che aiutano ad affrontare le gare successive con un entusiasmo diverso. La gara di Pistoia che può sembrare una partita con due punti persi in realtà non è così perché in questo momento la cosa più importante era dare continuità. Non arrestarsi perché quando non si può vincere è sempre bene non perdere. In fondo al campionato anche un punto può fare la differenza. Ho ritrovato una squadra con uno spirito diverso“.

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui