“Il ritorno di Gilardino è stato importantissimo per me, non smetterò mai di ringraziarlo per avermi portato a Siena con lui”

A causa della presenza di alcuni positivi nel gruppo bianconero, il Siena non gioca ormai dal 7 marzo e dovrebbe rientrare in campo domenica 11 aprile con il CAnnara. Dal campo arrivano infatti buone notizie dai tamponi a cui sono stati sottoposti nella giornata di ieri i giocatori bianconeri che erano risultati ancora positivi all’ultimo controllo. Tre dei quattro calciatori, compreso quello che era in isolamento in quanto contatto diretto, sono risultati negativi e potranno dunque gradualmente riprendere la preparazione dalla prossima settimana. Anche per loro ci sarà ovviamente prima lo step delle visite mediche, come previsto dal protocollo.

La squadra usufruisce di due giorni di riposo e tornerà ad allenarsi all’Acquacalda agli ordini di mister Gilardino e del suo staff da martedì. Nonostante la sfortuna stia continuando a perseguitare il Siena, i giocatori continuano quindi a lavorare e a cercare di sfruttare questo periodo per recuperare le forze. Per sapere quindi come stanno andando queste settimane in casa Robur, abbiamo fatto quattro chiacchiere con il centrocampista Cristiano Bani.

Terza settimana di stop forzato, anche se state continuando ad allenarvi, come state affrontando questa situazione?

“È stato complicato, perché non ci aspettavamo questa situazione, è stato imprevedibile, visto che abbiamo sempre tenuto tutte le precauzioni del caso. Però in questo modo abbiamo avuto delle settimane per lavorare su di noi, abbiamo fatto degli allenamenti con un bel carico, ci stiamo allenando bene e duramente”.

Contro la Flaminia sei entrato sullo 0-3 e dopo un minuto è iniziata la rimonta, cosa è successo?

“Sicuramente noi che siamo subentrati dalla panchina siamo stati bravi ad entrare subito in partita, però anche chi era già in campo hanno contribuito tantissimo a dare una svolta. Quando sei sotto 3-0 puoi solo fare meglio, siamo stati bravi a rimetterla in piedi e poi sulle ali dell’entusiasmo abbiamo dimostrato le nostre qualità”.

Quanto è stato importante l’arrivo di nuovi giocatori di esperienza?

“Quelli di De Falco, Guarino e Guberti sono stati decisamente degli innesti importanti, sia per lo spogliatoio che per il campo, perché sono giocatori di caratura e di carisma, hanno alzato la qualità della squadra e il livello degli allenamenti, hanno dato una svolta molto positiva”.

Tu hai un bel rapporto con mister Gilardino, l’anno scorso eravate insieme alla Pro Vercelli, quanto stato importante il suo ritorno?

“È stato importantissimo, volevo fortemente il suo ritorno. Mi sono trovato benissimo con lui l’anno scorso e la sua scelta di portarmi con lui a Siena è stata un grande attestato di stima, non smetterò mai di ringraziarlo e di ripagare la sua fiducia ed è uno stimolo in più per far benissimo con questa maglia”.

Come valuti la tua stagione fino ad ora?

“La valuto in modo parzialmente positivo. A parer mio ho fatto un buonissimo avvio di campionato, poi c’è stato un mesetto in cui ho giocato poco. Adesso sto rientrando in forma, perché in quel mese ho perso un po’ di tono fisico, però sono pronto perché ci sono tredici partite e spero di far benissimo fino a fine anno”.

Come affronterete le prossime tredici partite?

“Servirà fame, grinta e voglia di rimettere in piedi un campionato che purtroppo ha preso una brutta piega. Saranno tredici finali, ognuna delle quali è molto importante per noi, quindi dovremo battagliare con grinta e con il coltello tra i denti”.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui