Guidone: “Lo 0-0 è il risultato più giusto, ma dobbiamo essere più cinici”

Dopo lo 0-0 con il San Donato-Tavernelle, appare un po’ rammaricato l’allenatore del Siena Stefano Argilli :”E’ mancata la vittoria che ci aspettavamo. E’ stata una partita a due tempi, il primo con tanta sofferenza, anche se abbiamo avuto qualche occasione, e il secondo con una gestione più aggressiva, rischiando un pochino meno, viene fuori uno 0-0 con una partita piena zeppa di occasioni”.

La gara è stata senza ombra di dubbio molto equilibrata: “Ci sono stati molto momenti nel primo tempo in cui abbiamo rischiato un po’ – afferma Argilli – soprattutto a sinistra ci hanno messo in difficoltà. Il secondo tempo è stato diverso, abbiamo messo giocatori più tecnici ed è andato tutto bene, ci è mancato solo il gol. Guidone non è stato sostituito per ragioni tecniche o fisiche, ma è stato un semplice avvicendamento con un altro attaccante, Sartor, che ha caratteristiche diverse. Considerando che si gioca di nuovo tra pochi giorni”.

Mister Argilli ha comunque ottenuto una buona risposta dalla squadra, sia per quanto riguarda i singoli che il collettivo: “Schiavon ha giocato bene, ha dato quantità e qualità – spiega l’allenatore bianconero – è quello che ci si aspetta da lui, sono contento. Martina e Nunes sono dei giocatori offensivi ma hanno caratteristiche diverse: è inutile che andiamo a chiedere a Nunes la corsa in profondità, quella la chiediamo a Gibilterra e Martina. A Bani invece è mancata qualche giocata importante, però è stato tra i primi ad uscire, nel momento migliore della partita non c’era, altrimenti sarebbe salito di qualità come il resto della squadra. I cambi offensivi? Li rifarei tutti”.

E’ uscito a metà del secondo tempo capitan Guidone, autore di una buona prova: “Lo 0-0 è il risultato più giusto – afferma il centravanti del Siena – ma dobbiamo essere più cinici, in queste partite vince chi fa gol prima, dobbiamo ripartire subito perché mercoledì c’è un’altra partita. E’ giusto quindi che ci alterniamo, ci sono tante gare, va bene così”.

E’ sembrata molto buona l’intesa con Martina, che è stato elogiato dal capitano bianconero: “Ha delle grandi potenzialità – spiega Guidone – deve ancora prendere consapevolezza delle sue capacità, sta crescendo, speriamo che continui così”. Infine l’attaccante ha commentato il cambio di allenatore avvenuto martedì: “E’ stata una settimana particolare, non ci nascondiamo, ma siamo dei professionisti e dobbiamo accettare tutto quello che succede, andiamo avanti con mister Argilli. Mercoledì ci aspetta un’altra battaglia”.

Sorridente l’allenatore del San Donato-Tavernelle Paolo Indiani: “Sono soddisfatto del pareggio, è stata una buonissima gara per entrambe le squadre, potevamo vincere tutte e due – continua l’allenatore gialloblù – mi dispiace però non concludere bene in porta, creiamo ma non facciamo mai gol. Ma sono soddisfatto, il Siena è la miglior squadra del girone. Nel secondo tempo siamo calati un po’ dal punto di vista fisico, ma sarebbe stato ingiusto se avessimo perso. Sarà difficile fare 30 partite in 5 mesi. Corsa promozione? Non vedo altre squadre oltre il Siena in grado di concludere il campionato in testa”.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui