Chiara Becchimanzi conduce con ‘Terapia d’Urto’ seguita da una lettura satirica di “Riccardo III” di Shakespeare e da uno spettacolo per ragazzi su “Shakespeare da tavolo”

Mercoledì 14 febbraio alle ore 21:30 nella Sala Agnolucci del Teatro Ciro Pinsuti prenderà il via l’inedita rassegna di Stand-up Comedy, appuntamenti con l’umorismo e la satira in una rassegna in cui gli artisti si esibiranno trattando i temi politici, sociali, economici attraverso il proprio sguardo critico ed esilarante. A dare il via agli spettacoli di Stand-Up Comedy sarà Chiara Becchimanzi autrice, e regista, stand up comédienne, romanziera, progettista culturale con ‘Terapia d’Urto’, un flusso di coscienza inarrestabile ed esilarante per esplorare le idiosincrasie vecchie e nuove, gli stereotipi indistruttibili e quelli di cui dovremmo vergognarci, il politicamente corretto, le paure del contagio e il contagio delle paure. Gli spettacoli si svolgeranno in Sala Agnolucci dove sarà ricreato una sorta di club con divanetti, tavolini e luci soffuse.

Il calendario della stagione teatrale del Ciro Pinsuti prosegue poi sabato 17 febbraio alle ore 21:15 con la prosa e ‘The King’ di e con Massimiliano Loizzi per una produzione Teatro della Cooperativa in collaborazione con Mercanti di Storie. Massimiliano Loizzi, con questo spettacolo affronta una nuova forma di racconto, approccia infatti un testo classico dell’eterno William Shakespeare ‘Riccardo III’ e ne fa una lettura, un parallelismo con la situazione odierna. In un percorso ormai ventennale di satira, teatro civile e stand-up comedy, Loizzi si avvicina per la prima volta a una nuova, e per lui urgente, forma di racconto: Riccardo III è un personaggio più che mai attuale, compositore di una guerra in tempo di pace: attore, stratega, affabulatore, genio della menzogna venduta come verità, manipolatore, ipocrita e traditore perché è la società a volerlo così. Nella sua ultima notte da Re, Riccardo III, aggredito in sogno da spiriti del suo passato e ombre di un futuro ancora da venire, rivive, nel “Diario del Re”, tutta la sua vita e, in una scena completamente disabitata e onirica, si racconta e si prepara per parlare alle truppe e vincere l’ultima, decisiva battaglia.

Infine domenica 18 febbraio alle ore 17:00 torna la stagione per ragazzi con la compagnia ATO Teatri di Pistoia Centro Produzione Teatrale con lo spettacolo ‘Shakespeare da tavolo’ di e con Massimiliano Barbini. Shakespeare è certamente uno dei più grandi drammaturghi e poeti di sempre, un creatore, e in molti casi rielaboratore, di trame ed intrecci perfetti e in ‘Shakespeare da tavolo’ si alterneranno i racconti di alcune opere di Shakespeare, comprese quelle messe in scena meno frequentemente, aneddoti sulla sua vita e musiche che spaziano dal periodo elisabettiano. È possibile quindi “sdoganare” il caro vecchio riassunto e fare in modo che anche il semplice racconto di un’opera di Shakespeare si trasformi in spettacolo, che un  tavolo da cucina diventi un palcoscenico dove bottiglie, bicchieri, vasi e altri oggetti, solitamente inanimati, possano incarnare Amleto, Shylock e Giulietta. In una ribalta frequentata da oggetti di uso quotidiano sostenuti dalla forza dell’immaginazione si alterneranno così i racconti di alcune opere di Shakespeare, comprese quelle messe in scena meno frequentemente, aneddoti sulla sua vita e musiche che vanno dal periodo elisabettiano ai nostri giorni.

La stagione teatrale del Teatro Ciro Pinsuti è curata da Fonderia CultArt. I biglietti per lo spettacolo sono disponibili al botteghino del teatro e su Ticketone, al numero 0574603376 (ore 15-19) e su teatropinsuti@fonderiacultart.it www.teatropinsuti.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui