Sabato inizia il Festival di Pasqua con un omaggio a Puccini. Per Pasquetta festa “green” al Lago di Montepulciano

Mostre d’arte, un Festival musicale di grande prestigio, giornate all’insegna della pace e di un contatto con la natura: la Pasqua a Montepulciano si presenta con un vasto ventaglio di alternative ed opzioni che parlano a pubblici e sensibilità diverse.
Sabato 30 marzo inizia il Festival di Pasqua a Montepulciano, con 16 appuntamenti fra il 30 marzo e il 14 aprile e un ricco programma composto da concerti di musica classica di assoluto livello, incontri e conferenze. Si inizia alle ore 18 con un concerto “Omaggio a Puccini”, presso il Palazzo Contucci, in Piazza Grande. Mentre lunedì 1 aprile, alle ore 17 , si terrò il Concerto di Pasquetta presso la Chiesa del Gesù, con “I baroccoli” ensemble d’archi, musiche di Lully, Rameau, Baldassare, Sammartini, Telemann, Torelli, Boccherini.  Programma completo del Festival su https://festivaldipasqua.it/programma-festival/

Chi si appresta a visitare la città poliziana potrà notare delle grandi sculture di bronzo, collocate nel centro storico rinascimentale che fanno parte della mostra “Carin Grudda – Il corpo, l’immagine, il segno”, dell’eclettica artista tedesca, realizzata dal Comune di Montepulciano assieme alla Fondazione d’arte Vittorio Caporrella. Ad accogliere le mirabolanti figure di Carin Grudda sono il Giardino e chiostro della Fortezza, il Cortile di Palazzo Bellarmino, le Logge del Grano, la corte esterna di Palazzo Cervini, l’atrio del Palazzo Comunale (aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00), Piazzetta Vicolo del Leone. Alle grandi installazioni, si aggiungono ulteriori piccole sculture e opere pittoriche presso le Sale “Maria Russo” e “Paul Harris” della Fortezza (orari per il fine settimana di Pasqua, compreso Pasquetta: 10.30-18.30). L’ingresso alla mostra è gratuito. Link per info alla mostra.

Presso il Musco Civico Pinacoteca Crociani (aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, tranne il martedì), in Via Ricci, a pochi passi da Piazza Grande, è possibile ammirare le quattro collezioni principali: sezione poliziana (Materiali lapidei, ceramiche e metalli), la sezione archeologica, la Pinacoteca, le Terrecotte robbiane. Ancora possibile visitare la fortunata esposizione “Da Palizzi a Severini – Pittori italiani tra Ottocento e Novecento. Nella raccolta Bologna Buonsignori”, che ha riscosso grande successo nei primi mesi di esposizione. Facendo un biglietto unico, è inoltre possibile abbinare, alla visita al Museo, anche l’accesso alla Torre del Palazzo Comunale. Da lassù è possibile godere dello splendido panorama che sovrasta Piazza Grande e il centro storico della città, e che, nelle giornate limpide, consente di raggiungere con lo sguardo, da un lato la Val di Chiana, i laghi di Montepulciano, di Chiusi, il Trasimeno e gli Appennini e dall’altro lato il Monte Amiata, la Val d’Orcia, Pienza, Montalcino e in lontananza, le torri di Siena.

Per gli amanti della natura e della vita all’aria aperta, infine, per Pasquetta 𝘁𝗼𝗿𝗻𝗮 𝗹𝗮 𝘁𝗿𝗮𝗱𝗶𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗙𝗲𝘀𝘁𝗮 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗖𝗮𝘀𝗲𝘁𝘁𝗮, presso il Centro visite della Riserva del Lago di Montepulciano.  Lunedì 1 aprile si terrà una giornata all’insegna della natura, a partire dalle ore 8, con possibilità di fare escursioni sul lago con battello a pannelli solari, fattoria didattica, servizio bar e gastronomia. Per evitare inquinamento ambientale e acustico, non sarà consentito nell’area il traffico veicolare, ma sarà garantito il trasporto ai luoghi di svolgimento della festa da un servizio navetta gratuita sull’ultimo tratto di strada che porta al Centro Visite (Info tel. 0578 767343 – 3348284762 – info@amicilagodimontepulciano.it)
Un’attenzione alla sostenibilità degli eventi che rientra pienamente nel percorso avviato dal Comune di Montepulciano e che ha portato la città ad ottenere la certificazione internazionale del Global Sustainable Tourism Council, diventando “Destinazione turistica sostenibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui