La frazione di Casole d’Elsa conferma la vocazione del Comune per le due ruote

La Tuscany Urban Cup sbarca anche a Casole d’Elsa. Una sfida che ha fatto innamorare delle due ruote molti giovani toscani, e che vede insieme Valdelsa, Colline Metallifere e Val di Cornia, per la sapiente regia del Tuscany Bike Park, con il patrocinio dei Comuni di Montieri, Campiglia M.ma, Massa Marittima, Piombino, Casole d’Elsa.

Il 16 luglio sarà la volta della tappa casolese che si svilupperà dentro il borgo medievale di Mensano, una dimostrazione della filosofia dell’“Urban“, che appunto si vuole sviluppare in percorsi cittadini abitati, con il loro fascino.

“A Mensano siamo pronti per accogliere la 3° tappa della Coppa Toscana Urban – spiega Paolo Bartali, presidente del Tuscany Bike Park – attualmente associata alla categoria downhill, presto avrà una categoria propria, come dichiarato dalla federazione ciclistica. Un percorso lungo quasi un chilometro, che si svolge al 90% nel centro abitato percorrendo nell’antico castello scale, sottoarchi e vie strette, dove sono state inserite anche pedane per aumentare leggermente il grado di difficoltà per gli atleti”.

Mensano quindi si propone da apripista in Provincia di Siena per una nuova disciplina, qui in Italia, che in futuro potremo vedere in sempre più paesi. Ovvero quella dei percorsi urbani, tesi a valorizzare anche gli antichi borghi.

Una valorizzazione che si traduce in più turismo, soprattutto europeo. Ma che vede coinvolti sempre più giovani nostrani, per uno sport che potrebbe valorizzare i territori periferici.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui