Grandi iniziative presso la Parrocchia delle Grazie, con momenti pensati per rafforzare la socialità

Attività a più non posso presso l’antica, ma affascinante, complesso della Madonna delle Grazie, nell’omonima frazione di Colle Val d’Elsa.

Ed è proprio qui che potrebbe rinascere un Palio per la città del cristallo, la quale è rimasta una delle poche della Provincia senza un momento competitivo, a differenza della frazione, attivissima, di Gracciano.

Durante le giornate dei consueti festeggiamenti mariani, dedicati alla Madre di Dio, in questo luogo che ospita un piccolo, ma antico ed importante santuario, ci saranno dei momenti di aggregazione tesi a rafforzare i rapporti tra le persone, soprattutto in un periodo come il nostro, ovvero il post-pandemia, nel quale la socialità non è più tornata quella di prima.

E così è nato un vero “Palio della Madonna delle Grazie“, che si terrà il 26 agosto, con una competizione che vedrà sfidarsi i vari rioni colligiani, in squadre formate da 9 giocatori, le quali si contenderanno il Palio, ovvero un’opera che raffigura la Madonna delle Grazie, vista dall’artista, il quale ha la piena libertà di interpretare, anche a livello di stile, l’oggetto, conformemente con il tema.

A realizzare il Palio di quest’anno, Chiara Salvadori, il quale è stato già benedetto ieri dal parroco Don Giuseppe Acampa, alla fine della processione. Un dipinto molto bello e significativo, nel quale il movimento del colore vuol portare verso l’alto, evidenziando con tonalità luminose le figure, avvolte come in un abbraccio dal blu profondo, proprio come il blu del Manto della Madonna.

Momenti intensi sono stati pensati anche per gli sportivi, con “Tutto Sport” giornata nella quale ogni anno viene invitata una figura che si è distinta nello sport a Colle, ed individuata grazie alla segnalazione delle società sportive. Se nella prima edizione, l’anno scorso, ad essere presente come “madrina” era la giovane campionessa Irene Siragusa, quest’anno ci sarà come “padrino” il campione di ciclismo su strada Daniele Righi il 24 agosto.

Ma non sarà l’unico Palio che si terrà a Le Grazie: infatti ci sarà anche un “baby Palio” il 27 agosto, ovvero il primo Palio dei Bambini, disegnato dagli alunni del primo Circolo di Colle, diretto dalla Prof. Maria Chiara Viviani. Tema dell’opera: la Pace, l’Amore e l’Amicizia, con i bambini che saranno premiati dai Lions Valdelsa.

Insomma un grande lavoro, messo in pratica dai tanti volontari del Comitato de Le Grazie con la supervisione del parroco Don Acampa, con il patrocinio della Pro Loco e del Comune di Colle.

E se fosse la volta buona per ridare a Colle una competizione cittadina, in grado di mettere tutti insieme? Perchè, come nel caso dei bambini, l’iniziativa è volta a insegnare nuovamente ai bimbi a tornare a giocare insieme. E magari con loro, anche gli adulti potrebbero imparare a stare un pochino meno in compagnia dello smartphone, per assaporare lo stare in compagnia.

Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui